Web e Tv. Europa: meglio tassare la concorrenza estera che concorrere davvero

Bruxelles discute sulla possibilità di tassare i contenuti degli ott trasmessi in Europa e imporre percentuali di contenuti locali proseguendo così nella sua politica anti-ott; nel frattempo, Netflix inizia a competere nell’ambito talk e Amazon si prepara a portare il suo servizio on demand in Francia.

Una tassa sui contenuti trasmessi sulle reti europee e una quota minima di “produzione nazionale”: questa è l’idea dell’Europa per impedire di finire “colonizzati” dai player di oltreoceano come Netflix, Amazon, Google o Apple, approdati nel vecchio continente attraverso il web. Insomma, adottando una salviniana visione dell’economia globale, il vecchio continente sembra propendere verso l’idea di mettere i bastoni fra le ruote ai nuovi player ott, piuttosto che supportare i broadcaster locali che, evidentemente, un poco hanno sofferto l’avvento dell’on demand a pagamento, contrariamente a quanto affermano da mesi. E così, mentre le emittenti statunitensi come HBO ribattono colpo su colpo alla concorrenza della compagnia di Reed Hastings e simili, producendo contenuti che spopolano in tutto il mondo (uno su tutti: la serie cult Game of Thrones), quelle europee tirano la giacchetta di chi sta a Bruxelles; il meglio che ne viene fuori, così, è l’idea di tassare quei fornitori di contenuti che già sono (dichiaratamente) osteggiati dai player del settore e costretti a reinvestire tutti loro ricavi in produzione di contenuti (come nel caso di Netflix) e dalle legislazioni, che li mettono in coda a tutti per trasmettere quel poco materiale che gli viene concesso. Nel frattempo, i vari over the top si organizzano; mentre Amazon si prepara a lanciare il suo servizio di streaming on demand anche in Francia, Netflix crea Chelsea: il primo talk globale, tradotto in 20 lingue e a disposizione di tutti e 190 paesi in cui è presente il servizio; l’ingresso nell’ambito dei talk potrebbe portare in tempi brevi, la compagnia di Hastings anche in sentieri sinora inesplorati come le news. (E.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Web e Tv. Europa: meglio tassare la concorrenza estera che concorrere davvero

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL