Web e Tv. Servizi Svod portabili nella UE: inizia l’era dello streaming senza frontiere

Il Parlamento Europeo ha stabilito (586 voti a favore, 34 contrari e 8 astenuti) che i cittadini europei  potranno usufruire del proprio abbonamento Svod in ogni paese dell’Unione.
Il nuovo decreto, che verrà applicato solo ai servizi pay on line, dovrà ora essere approvato dal Consiglio dei Ministri. Non vi saranno più, quindi, limiti geografici per gli abbonamenti Netflix, Amazon Prime, Spotify e Hbo go (solo per citarne alcuni) anche se gli utenti non necessariamente potranno accedere ai cataloghi esteri a causa delle normative nazionali che regolano l’esclusività dei contenuti, le date di pubblicazione e il copyright. La portabilità dei servizi streaming era un obiettivo, insieme all’eliminazione del roaming internazionale, perseguito da molto tempo dal Parlamento europeo: “I cittadini europei attendevano queste nuove norme, che rappresentano un passo verso un mercato digitale comune”, ha sottolineato il relatore dell’aula di Strasburgo Jean-Marie Cavada. (M.R. per NL)

printfriendly pdf button - Web e Tv. Servizi Svod portabili nella UE: inizia l’era dello streaming senza frontiere