Web vs Tv: Facebook lancia l’attacco alla tv con i Premium Video Ads

Facebook, il social network più famoso al mondo, si interessa sempre più alla pubblicità (e la pubblicità lo corteggia in maniera serrata, posta la sua incredibile platea di 1,2 miliardi di utenti).

Già ora nel mondo virtuale di Zuckerberg viaggiano link pubblicitari che sponsorizzano aziende, siti, lanciando consigli che influenzano giorno per giorno i nostri acquisti. Ma non basta: Facebook vuole erodere il predominio della tv, promuovendo i videospot, una forma di pubblicità che, in test da qualche mese, cercherà di rinnovare la bacheca del social network, in modo da renderla sempre più simile alla televisione o, meglio ancora, a Youtube. I video in questione durano 15 secondi e si avviano in modalità auto-play, senza volume, secondo un modello che altre piattaforme hanno in uso. Gli annunci, chiamati “Premium Video Ads”, verranno introdotti con gradualità in modo da non stravolgere la fruizione del social network da parte di utenti meno propensi ai cambiamenti repentini e rappresentano una possibilità per gli inserzionisti di avere acccesso al grande pubblico di Facebook. “FB – scrive il blog di Cnet – spiega che questa novità verrà introdotta, non solo nella versione web, ma anche su dispositivi mobili collegati ai Social Network”. Zuckerberg punta a raccogliere una parte dei 66 miliardi di dollari che gli investitori pubblicitari spenderanno quest’anno sulla televisione USA. Ma non sarà una cosa per tutti: a regime, uno spot giornaliero su Facebook potrebbe costare anche 2 milioni di dollari. (E.L. per NL)
printfriendly pdf button - Web vs Tv: Facebook lancia l'attacco alla tv con i Premium Video Ads