Tv. Da Biagi a Ferrara: l’involuzione dello spirito critico nell’Italia del Bunga Bunga. Il giornalista dice: “rifarò Radio Londra dopo il Tg1”

Un tempo lo si chiamava servizio pubblico. Oggi si continua, certo, a chiamarlo così, ma la definizione, sempre più impropria, viene talmente svuotata del proprio significato, giorno dopo giorno, che chi non sapesse già, per esperienza di vita, cosa davvero vuol dire “servizio pubblico”, nell’Italia di questi tempi penserebbe che si tratta del bollettino del governo.