Agcom. Delibera n. 577/08/CONS

Consultazione pubblica per la definizione delle modalità e dei requisiti per l’accreditamento di soggetti indipendenti titolari di motori di calcolo per la comparazione dei prezzi dei servizi di comunicazione elettronica


In corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana

Allegato A: Modalità di consultazione

Allegato B: Schema di provvedimento

Allegato 1: Schema di istanza di accreditamento

Allegato 2: Logo accreditamento

L’Autorità
NELLA sua riunione del Consiglio del 7 ottobre 2008;

VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante “Istituzione dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle comunicazioni e radiotelevisivo”;

VISTA la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante “Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità. Istituzione delle Autorità di regolazione dei servizi di pubblica utilità”;

VISTO il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante “Codice delle comunicazioni elettroniche”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 215 del 15 settembre 2003;

VISTO il decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante “Codice del consumo”;

VISTO il decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, e la relativa legge di conversione n. 40 del 2 aprile 2007, recante “Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese, la valorizzazione dell’istruzione tecnico-professionale e la rottamazione di autoveicoli”;

VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 – Codice in materia di protezione dei dati personali

VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

VISTO il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, recante “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”;

VISTA la delibera n. 417/01/CONS recante “Emanazione di linee guida in merito alle comunicazioni al pubblico delle condizioni di offerta dei servizi di telecomunicazioni offerti al pubblico ed all’introduzione dell’euro” pubblicata nel Bollettino e nel sito web dell’Autorità il giorno 22 novembre 2001;

VISTA la delibera n. 179/03/CSP recante “Approvazione della direttiva generale in materia di qualità e carte dei servizi di telecomunicazioni ai sensi dell’articolo 1, comma 6, lettera b), numero 2, della legge 31 luglio 1997, n. 249” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 193 del 21 agosto 2003;

VISTA la delibera n. 453/03/CONS del 23 dicembre 2003, recante il “Regolamento concernente la procedura di consultazione di cui all’art. 11 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 22 del 28 gennaio 2004;

VISTO il regolamento concernente l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorità, approvato con la delibera n. 506/05/CONS del 21 dicembre 2005, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 11 del 14 gennaio 2006, e successive modificazioni e integrazioni;

VISTA la delibera n. 96/07/CONS recante “Modalità attuative delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legge 31 gennaio 2007, n.7” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 53 del 5 marzo 2007;

VISTA la delibera n. 126/07/CONS recante “Misure a tutela dell’utenza per facilitare la comprensione delle condizioni economiche dei servizi telefonici e la scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato ai sensi dell’articolo 71 del decreto legislativo 1 agosto 2003, n. 259” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 99 del 30 aprile 2007 ed, in particolare, l’articolo 6, in tema di comparazione tra offerte di servizi di comunicazione elettronica, il quale prevede che l’Autorità disciplini le modalità e i requisiti di accreditamento dei soggetti indipendenti titolari di motori di calcolo per la comparazione di prezzi che ne facciano richiesta, allo scopo di agevolare i consumatori nel confronto contestuale, anche con modalità interattive, tra le condizioni economiche proposte da diversi operatori, previa consultazione con le associazioni dei consumatori e le imprese interessate;

CONSIDERATO che i motori di calcolo tariffario consentono un confronto tra i prezzi applicati dai diversi operatori e che, garantita la loro indipendenza da questi ultimi, possono costituire un valido strumento per aumentare la trasparenza dei piani tariffari e delle nuove offerte proposte dagli operatori e una migliore tutela dei consumatori nel rapporto utente-gestore;

RITENUTO pertanto che l’Autorità, in ottemperanza ai propri compiti istituzionali, debba disciplinare le modalità per valutare l’effettiva indipendenza, ai fini del presente provvedimento, dei soggetti titolari di motori di calcolo, esistenti e futuri, nonché l’accessibilità, l’accuratezza, la trasparenza, la completezza dei motori stessi, in modo da accreditare quelli che rispettino i requisiti indicati nella presente delibera al fine di garantire il migliore contenuto informativo per gli utenti;

RITENUTO, quindi, necessario valutare le soluzioni tecniche per attuare l’articolo 6 della delibera n.126/07/CONS, anche mediante la consultazione pubblica dei soggetti interessati ai sensi dell’art. 11 del Codice delle comunicazioni elettroniche;

VISTA la proposta della Direzione tutela dei consumatori;

UDITA la relazione dei Commissari Gianluigi Magri e Roberto Napoli, relatori ai sensi dell’art. 29, comma 1, del Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorità;

Delibera
Articolo 1
(Avvio della consultazione pubblica)
1. E’ indetta una consultazione pubblica per la definizione delle modalità e dei requisiti di accreditamento dei soggetti indipendenti titolari di motori di calcolo per la comparazione dei prezzi dei servizi di comunicazione elettronica offerti dagli operatori.

2. L’obiettivo della consultazione è di acquisire osservazioni e commenti dei soggetti interessati, ivi inclusi gli operatori, le associazioni dei consumatori e i soggetti titolari di motori di calcolo.

3. Le modalità di consultazione e lo schema di provvedimento sono riportati rispettivamente negli allegati A e B alla presente delibera, di cui costituiscono parte integrante.

4. La presente delibera è pubblicata nel Bollettino Ufficiale e sul sito internet dell’Autorità. L’avviso dell’avvio della presente consultazione è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 7 ottobre 2008

IL PRESIDENTE

Corrado Calabrò

IL COMMISSARIO RELATORE
IL COMMISSARIO RELATORE

Roberto Napoli
Gianluigi Magri

Per attestazione di conformità a quanto deliberato
IL SEGRETARIO GENERALE

Roberto Viola

printfriendly pdf button - Agcom. Delibera n. 577/08/CONS