Agcom, pubblicata in GU la delibera riguardante le contribuzioni dovute all’Autorità per il 2016

Pubblicata il 25 gennaio in GU la delibera Agcom che stabilisce modalità, soggetti interessati e aliquote del contributo all’autorità garante per l’anno 2016.

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 19, del 25 gennaio 2016, la delibera n. 605/15/CONS dell’Agcom che fissa le retribuzioni per il garante stesso riferite al 2016. Il contributo in questione dovrà essere versato “entro il 1 aprile 2016, sul conto corrente bancario intestato all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che è pubblicato sul sito istituzionale”. Nel caso di mancato pagamento, l’autorità si riserva il diritto di ricorrere alla “riscossione coattiva” e ad applicare “gli interessi legali e le maggiori somme dovute ai sensi della normativa vigente” a seguito della scadenza. Ad essere obbligate al pagamento sono le emittenti radiofoniche e televisive, i fornitori di servizi di media, gli operatori di rete, i fornitori di servizi interattivi associati o di servizi di accesso condizionato, le concessionarie di pubblicità e le agenzie di informazione radiotelevisiva che abbiano conseguito ricavi relativi all’anno 2015 superiori a 500.000 euro. Sono invece esenti coloro i quali hanno conseguito ricavi inferiori a 500.000 euro e le imprese in liquidazione o soggette a procedure concorsuali e quelle che hanno iniziato l’attività nel 2015. Sono infine previste due differenti aliquote per quello che riguarda la misura contributiva. Per tutte quelle “imprese che forniscono reti o servizi ai sensi dell’autorizzazione generale o alle quali sono stati concessi diritti di uso” (come da Art.34 del Codice delle comunicazioni elettroniche) l’aliquota sarà “pari a 1,4 per mille dei ricavi”. Per tutti coloro i quali, invece, operano nei restanti mercati, l’aliquota sarà fissata al 2 per mille dei ricavi. Entro la medesima scadenza del 1 aprile, tutti i soggetti tenuti al pagamento dovranno inoltrare il modello telematico che è possibile trovare sul sito dell’Autorità al fine di comunicare “i dati anagrafici ed economici richiesti”. (E.V. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Agcom, pubblicata in GU la delibera riguardante le contribuzioni dovute all’Autorità per il 2016

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL