Agr: la redazione proclama 7 giorni di sciopero audio-video

Astensione dalle prestazioni audio-video a partire dal 5 maggio per la totale assenza di risposte dell’azienda sul futuro dell’agenzia


da Franco Abruzzo.it

La redazione di Agr ha proclamato sette giorni di astensione dalle prestazioni audio-video a partire dal 5 maggio per la totale assenza di risposte dell’azienda sul futuro dell’agenzia. Ne dà notizia il comitato di redazione di Agr, spiegando in una nota che “Rcs Mediagroup per l’ennesima volta ha proposto una proroga di alcuni mesi dei contratti atipici in essere, senza delineare un futuro nè dal punto di vista editoriale, nè da quello industriale“. Per il Cdr, “è quasi due anni che i vertici del gruppo non riescono a traghettare Agr fuori della palude della difficoltà economica che sta attraversando e, anzi, in questo periodo hanno compiuto scelte che dimostrano la mancanza di una strategia globale, senza neanche essere in grado di attivare il pur minimo livello delle sinergie interne al gruppo“. La redazione, al contrario, si legge nella nota, “è convinta delle potenzialità di un’agenzia multimediale come Agr che, su molti fronti, ha saputo essere all’avanguardia nel panorama editoriale di new media”. Per questo, le giornaliste e i giornalisti di Agr chiedono “maggior rispetto per il proprio lavoro e pretendono dai vertici aziendali la serietà che un gruppo come Rcs deve avere“, nonchè “l’immediata apertura di un tavolo per l’individuazione di una soluzione condivisa sulle prospettive di business e sul dimensionamento dell’agenzia stessa“. (AGI)

Send Mail 2a1 - Agr: la redazione proclama 7 giorni di sciopero audio-video

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL