Alla Princeton University, gli e-reader elimineranno i libri di carta scolastici

Si parla sempre più spesso di come gli e-reader possano sostituirsi ai testi scolastici in un futuro molto prossimo.

Tralasciando l’inevitabile economia di carta e spazio (almeno per gli studenti), è indubbio che si tratti di un investimento indirizzato anche al risparmio finanziario. Infatti, per tanto che possa costare, un dispositivo e-reader permette di avere tutti i libri scolastici ed universitari a portata di mano, in un unico supporto. Ragion per cui non c’è motivo per non intravedere grandi opportunità nell’utilizzo di questi dispositivi all’interno dei corsi scolastici o universitari di qualunque grado. Non a caso la Princeton University (foto) ha recentemente introdotto nel proprio ateneo una sperimentazione di sei mesi per l’utilizzo di Kindle DX, attraverso la quale è stato possibile rilevare il tasso di risparmio e la versatilità didattica del prodotto firmato Amazon. Il progetto è stato battezzato “Verso corsi senza carta e senza stampanti”, è stato lanciato dalla biblioteca universitaria in concomitanza con l’Office of Information Technology dell’ateneo e ha coinvolto circa cinquanta studenti, ognuno dei quali ha fatto un resoconto positivo dell’esperienza digitale. Salvo il fatto che, secondo alcuni, il dispositivo Kindle DX dovrebbe essere leggermente migliorato (tecnologicamente parlando) per essere più vicino alle necessità prettamente didattiche dei suoi studenti. L’adozione del dispositivo di Amazon ha comunque riscosso il successo auspicato e si prevede che la sperimentazione sarà presto avviata in altre università statunitensi. Forse è anche per questo che Amazon avrebbe stretto un accordo licenziatario con Microsoft, che da sempre collabora con il mondo scolastico per il supporto informatico, offrendo a costi ridotti i propri prodotti per studenti e addetti ai lavori. Si tratta di un business di un’entità difficilmente stimabile, ma dai risvolti culturali evidenti, anche nel breve periodo. (Marco Menoncello per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Alla Princeton University, gli e-reader elimineranno i libri di carta scolastici

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL