Attività cinematografica: ripristinati i contributi per la produzione, la distribuzione e la promozione

Con due decreti pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 31 agosto 2011 sono stati ripristinati gli aiuti all’attività cinematografica per il 2011.

Si tratta dei contributi per il sostegno alla produzione e distribuzione e alla promozione cinematografica. Il Ministero per i beni e le attività culturali ha abrogato il decreto ministeriale del 30 dicembre 2010 con cui sospendeva, a partire dal 1° gennaio 2011, l’erogazione dei contributi a sostegno della produzione e distribuzione cinematografica (decreto 12 aprile 2007), nonché dei contributi a favore della promozione cinematografica (decreto ministeriale del 28 ottobre 2004), adottato in base alla circostanza che l’erogazione dei contributi a favore della promozione cinematografica avrebbe avuto un peso non sostenibile per l’erario pubblico. Tuttavia gli stanziamenti destinati alle attività di spettacolo, incluse quelle cinematografiche, sono stati reintegrati con le risorse previste nell’art. 1 del Decreto-legge 31 marzo 2011, n. 34, recante disposizioni urgenti in favore della cultura, convertito con modificazioni dalla legge 26 maggio 2011, n. 75. Pertanto, le risorse destinate per il 2011 alle attività cinematografiche consentono di soddisfare le priorità previste dal citato Decreto legislativo nonché dal Decreto ministeriale 28 ottobre 2004 in modo sostenibile per l’erario pubblico. Essendo venute meno, quindi, le ragioni che erano alla base della sospensione, diventa possibile, necessario ed utile il ripristino della efficacia del Decreto ministeriale 28 ottobre 2004 e successive modificazioni, e del decreto 12 aprile 2007 per attuare nell’anno 2011 adeguate misure di sostegno alla produzione, distribuzione e promozione cinematografica.
 
 
printfriendly pdf button - Attività cinematografica: ripristinati i contributi per la produzione, la distribuzione e la promozione