Chi è il super leader mediatico italiano? Il Cavaliere, ovviamente

Federico Boni illustra la fenomenologia mediatica di Silvio Berlusconi nel volume Il Superleader


Quando un personaggio della vita quotidiana appare in continuazione nei televisori di un intero paese, può assumere le sembianze del protagonista di una serie televisiva, sebbene quello delle fiction non sia esattamente il suo ambiente ideale. Questo è quanto accade nelle democrazie moderne alle figure politiche di rilievo che, inquadrate sempre più insistentemente dalle telecamere, divengono oggetto di una narrazione seriale, fatta di piccoli episodi. E proprio su queste piccole porzioni di informazioni si sviluppa la reputazione del personaggio, la conseguente stima degli spettatori e, per chiudere il cerchio, la fenomenologia degli interventi mediatici di quel particolare soggetto. Risulta efficace a questo punto considerare il titolo della caratteristica installazione realizzata dall’artista Francesco Vezzoli e battezzata “Democrazy”: la democrazia cede il passo alla “demopazzia”, dove attori, tele-pensatori e tele-imbonitori si confondono con i personaggi politici di successo favorendo la spettacolarizzazione mediatica di qualunque evento ordinario o straordinario della vita politica del soggetto studiato. Tale concetto è solo uno dei punti di partenza dal quale si ramifica la riflessione oggetto del bel libro “Il Superleader” di Federico Boni, nel quale il noto sociologo sceglie di analizzare le meccaniche che costituiscono la vita mediatica di Silvio Berlusconi, leader tra i leader per la massiccia presenza sugli schermi televisivi italiani, sui cartelloni pubblicitari e su magazine e quotidiani (e raffigurato nei panni di un sorridente Superman sulla prima di copertina). Secondo Boni, infatti, Berlusconi è un “superleader di massa perché le sue rappresentazioni sono tutte interne alla logica della popular culture” e la politica derivante dalle sue operazioni è da considerare obbligatoriamente pop-politica, talvolta irrisa dal suo (si crede volutamente) maldestro linguaggio che si mescola alle logiche televisive. Il volume “Il Superleader, fenomenologia mediatica di Silvio Berlusconi” è edito da Meltemi (215 pagg, € 19,00; per informazioni www.meltemieditore.it). (Marco Menoncello per NL)

printfriendly pdf button - Chi è il super leader mediatico italiano? Il Cavaliere, ovviamente