CNT Informa n. 48 – Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni

DTT: dal 15/02/09 parte lo switch off in Trentino Alto Adige – Nasce la nuova Associazione CNT Terzo Polo Digitale – TV Pubblica: il Governo bugiardo aumenta il canone – Corecom Campania:entro fine anno insediamento completo


DTT SWITCH OFF, DAL 15 FEBBRAIO 2009 TOCCA AL TRENTINO
ECCO TUTTE LE INFORMAZIONI

Dalla notte del 15 febbraio 2009, avverrà la transizione dal sistema analogico a quello digitale di Rai 2 e Rete 4 in 104 comuni della provincia di Trento e in 12 comuni delle province limitrofe (BZ, VR, VI). Di seguito, nel mese di ottobre 2009, passeranno al digitale tutte le altre emittenti nazionali e locali. La provincia di Trento è stata scelta su base nazionale come uno dei territori che effettueranno la transizione al digitale terrestre. Per l’acquisto dei decoder o degli apparecchi televisivi predisposti alla ricezione del digitale (già sul mercato da diverso tempo) sono previsti anche contributi destinati a fasce cosiddette “deboli”, in particolare agli anziani ultrasettantacinquenni. Per gli utenti è attivo il numero verde è attivo 800.022.000 dal lunedì al sabato, escluso i giorni festivi, dalle ore 8:00 alle ore 20:00 Per i rivenditori è attivo il numero 840.011.000, ad addebito ripartito aperto ai soli telefoni fissi (a esclusione della telefonia mobile) dal lunedì al sabato, tranne i giorni festivi, dalle ore 8:00 alle ore 20:00. Per tutte le informazioni sul passaggio al digitale della Provincia di Trento (qui la lista dei comuni completa) consultare il sito predisposto dal Ministero delle Comunicazioni www.decoder.comunicazioni.it

NASCE LA NUOVA ASSOCIAZIONE PER IL DIGITALE TERRESTRE DALLA FUSIONE DELLE STORICHE CNT E TERZO POLO

Nasce la nuova associazione dalla fusione CNT – Terzo Polo che raccoglierà le emittenti locali e indipendenti con particolare riferimento al digitale terrestre. L’iniziativa si è resa necessaria per rappresentare e raccogliere le emittenti che intendono diventare operatori di rete o che già lo sono e che non sono o non vogliono essere rappresentate da DGTVi, l’associazione cui aderiscono i soggetti che vengono già dal monopolio analogico Rai e Mediaset. Il primo obiettivo della nuova Associazione CNT Terzo Polo Digitale è quello di chiedere l’adesione delle reti indipendenti e una forma di consultazione e di iniziativa unitaria con le altre associazioni. L’Associazione CNT Terzo Polo Digitale è impegnata inoltre per il massimo utilizzo delle frequenze spingendo sull’SFN anche a livello nazionale, mentre si appresta ad attivare specifico contenzioso davanti all’AGCom ed al Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni per l’assegnazione delle frequenze digitali e soprattutto per l’LCN, il posizionamento cioè dei singoli canali sui decoder. Scandaloso infatti è l’accordo Rai–Mediaset e pochi altri per l’occupazione di tutte le prime posizioni sui decoder con il connivente silenzio di Ministero e Autorità.

TV LOCALI MERCATO DELLA PUBBLICITA’
NEL MOMENTO DI CRISI, PUBBLISHARE PUNTA IN ALTO

In un momento di crisi generale, la società concessionaria di pubblicità Publishare gioca al rilancio. Con le recenti acquisizioni di Tv, come le emittenti TeleCapri, TCS-TeleCapriSport, e TCN-TeleCapriNews, attualmente la società possiede una quota 4 milioni e 700 mila telespettatori, una platea quotidiana che mette a disposizione degli inserzionisti pubblicitari. “Il 2009 sarà un anno impegnativo – dice Stefano Marzo, direttore commerciale di Publishare – siamo pronti a offrire al mercato una nuova offerta commerciale, articolata, autorevole ed efficace nel rapporto qualità prezzo. Alla crisi annunciata noi rispondiamo con l’espansione del nostro progetto”.

MSE-COM RIORGANIZZAZIONE ISPETTORATI TERRITORIALI
PUBBLICATI I DECRETI IN GAZZETTA UFFICIALE

I decreti di riorganizzazione del MSE-COM sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale – Serie generale – n.294 del 17/12/2008 – supplemento ordinario n. 277/L.
Si tratta del D.P.R. n. 197 del 28/11/2008 (Regolamento di riorganizzazione del MSE-COM consultabile all’indirizzo Internet http://comliguria.files.wordpress.com/2008/10/dpr197.pdf) e del D.P.R n. 198 del 28/11/2008 (Regolamento di definizione della struttura degli uffici di diretta collaborazione del MSE-COM consultabile all’indirizzo Internet http://comliguria.files.wordpress.com/2008/10/dpr198.pdf). Disponibile per la consultazione anche la tabella della dotazione organica del personale (allegato 1 del D.P.R. n. 197 consultabile all’indirizzo Internet http://comliguria.files.wordpress.com/2008/10/allegato1dpr197.pdf). Entrambi i decreti entreranno in vigore dal 1/1/09.

TV PUBBLICA IL CANONE RAI UMENTA A 107,5 EURO
IL GOVERNO FA TUTTO IL CONTRARIO DI QUANTO PROMESSO

Il Governo ha aumentato il canone Rai di 1,53 euro rispetto allo scorso anno che portera’ l’imposta a 107,5 euro. Praticamente tutto il contrario di quanto promesso nelle conferenze stampa di presentazione del decreto anticrisi appena varato, nelle quali il Governo proclamava di voler bloccare tutti gli aumenti automatici. Da sottolineare, inoltre, che il Ministro dell’Economia e delle Finanze non ha ancora varato il decreto attuativo dell’art. 1, comma 132, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) che stabiliva che le persone di età pari o superiore a 75 anni con reddito proprio o del coniuge non superiore a 516,46 euro per tredici mensilità, potevano non pagare il canone Rai.

CORECOM CAMPANIA
ENTRO FINE ANNO SI INSEDIERA’ L’INTERO COMITATO

Il neo presidente del Corecom Campania, Gianni Festa entro la fine dell’anno completerà le procedure per l’insediamento dell’intero Comitato, per provvedere all’elezione del vicepresidente e per avviare le attività operative dell’organismo di garanzia. L’organismo dovrà al più presto cominciare a svolgere le molteplici funzioni che la legge nazionale e regionale gli attribuisce, a tutela del pluralismo, della libertà di stampa ed a garanzia dei diritti dei cittadini. Il CNT si augura che ci possa essere un’uscita definitiva da parte del Corecom da quello stato di inerzia istituzionale che, per altro, alberga in molti degli organismi e che si possa lavorare degnamente mettendo in pratica reale i principi secondo cui tali organi sono stati concepiti. Il CNT si augura che si cambi completamente pagina nella gestione del Corecom Campania e soprattutto che vadano avanti i procedimenti giudiziari sulle truffe organizzate da alcune tv locali per l’ottenimento dei contributi senza che le pratiche venissero adeguatamente controllate (…)

C.N.T. – Coordinamento Nazionale Televisioni – SEDE LEGALE: P.zza Municipio, 80 – 80133 Napoli SEDE OPERATIVA: Via Bari, 19 – 72013 Ceglie Messapica TEL. 337941697 TEL e FAX. 0804839707
SITO INTERNET: www.coordinamentonazionaletelevisioni.it
EMAIL: info@coordinamentonazionaletelevisioni.it
Direttore Costantino Federico
Reg.Tribunale di Napoli N. 4/07 del 17/01/2007
SEDE: P.zza Municipio, 80 – 80133 NAPOLI
TEL.337941697 – FAX:0818383118 – 0831377510

printfriendly pdf button - CNT Informa n. 48 - Pubblichiamo un estratto del nuovo numero del bollettino del Coordinamento Nazionale Televisioni