Conciliazione: al via la seconda fase della procedura con ENEL. Adiconsum: Soddisfazione. Ora colmate lacune incontrate in fase di start-up

Con la firma di questo seconda fase della procedura di conciliazione tra Enel e Associazioni Consumatori si avvia un nuovo percorso che tutela sia i consumatori del mercato vincolato sia i consumatori del mercato libero (elettricità e gas). Dopo aver espletato il reclamo a cui si riceve risposta negativa o insoddisfacente, trascorsi 30 giorni, è possibile rivolgersi ad una delle Associazioni Consumatori firmatarie del protocollo. Adiconsum è tra queste e mette a disposizione i suoi 300 sportelli dislocati su tutto il territorio nazionale, per adire alla procedura di conciliazione. Una procedura stragiudiziale gratuita, semplice e veloce per il consumatore. La conciliazione dà la misura della qualità del servizio di un’azienda. “Ora – afferma Paolo Landi, segretario generale Adiconsum – è necessario però ingranare una marcia in più, sviluppando un vero e proprio progetto culturale di diffusione della procedura conciliativa, con una sua struttura ben definita, i cui costi devono essere coperti dalle sanzioni dell’Antitrust. Per dare alla conciliazione una dignità politica e culturale è, infine, fondamentale il riconoscimento giuridico anche da parte del Ministero e delle Autorità coinvolte nel processo.
 
 
printfriendly pdf button - Conciliazione: al via la seconda fase della procedura con ENEL. Adiconsum: Soddisfazione. Ora colmate lacune incontrate in fase di start-up
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Conciliazione: al via la seconda fase della procedura con ENEL. Adiconsum: Soddisfazione. Ora colmate lacune incontrate in fase di start-up

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL