Del Boca, perquisizioni L’Espresso: fare il giornalista è sempre più difficile

“Se i mezzi di informazione pubblicano metri quadrati di gossip vengono criticati perché non affrontano i problemi del paese. Ma poi, quando si applicano in inchieste difficili per sollevare lembi di verità subiscono vere e proprie aggressioni”


“Fare il giornalista è sempre più difficile” afferma Lorenzo Del Boca, presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti in riferimento alle perquisizioni in corso nella redazione dell’Espresso e nelle abitazioni dei giornalisti: “Se i mezzi di informazione pubblicano metri quadrati di gossip vengono criticati perché non affrontano i problemi del paese e non ne indicano le urgenze. Giustamente! Ma poi, quando si applicano in inchieste difficili per sollevare lembi di verità subiscono vere e proprie aggressioni di chi preferisce una stampa omologata che balbetta sotto voce”.
La guardia di finanza, per ordine della procura di Napoli, sta cercando prove sui responsabili di presunte fughe di notizie relative all’inchiesta con il titolo Gomorra al Nord pubblicata sul numero in edicola del settimanale, dai giornalisti Giuliano Di Feo ed Emiliano Fittipaldi. Le ispezioni sono in corso oltre che nelle abitazioni dei due cronisti anche in quella di un collaboratore di Napoli, Claudio Papaianni, che non ha firmato nessun articolo dell’inchiesta. Nella sua casa hanno sequestrato il suo computer e, non si capisce perché, anche quello della moglie.
“Si tratta di un episodio gravissimo ed illegittimo che limita nei fatti la libertà di stampa – prosegue Lorenzo Del Boca – a maggior ragione perché la perquisizione sta avvenendo a redazione chiusa in assenza dei colleghi nei confronti dei quali è condotta l’indagine”.
Il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti, che proprio ieri sera ha incontrato il vicepresidente del consiglio superiore della magistratura Nicola Mancino per esporre le difficoltà che incontrano i giornalisti nel fare il loro mestiere, rinnova la propria solidarietà ai colleghi ai quali aveva già espresso le congratulazioni e i complimenti per il lavoro svolto.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Del Boca, perquisizioni L'Espresso: fare il giornalista è sempre più difficile

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL