Digitale terrestre, guai grossi in arrivo. MF: Telecom Italia ha presentato ricorso per la mancata assegnazione di 4 mux chiedendo un maxirisarcimento di 250 mln di euro

Dopo Retecapri, anche Telecom Italia Media (operatore di rete che veicola, tra gli altri i contenuti di La 7 e MTV) contesta l’assegnazione delle frequenze per il digitale terrestre.

Secondo quanto riferisce il quotidiano economico-finanziario MF Milano Finanza, il gruppo tlc guidato da Franco Bernabè avrebbe presentato un ricorso al presidente della Repubblica contro le decisioni prese da Agcom in materia di assegnazione delle frequenze per il digitale terrestre. Il ricorso sarebbe integrato dalla richiesta di un maxi-risarcimento dei danni che Telecom Italia starebbe subendo, che vengono quantificati in ben 250 milioni di euro. La contestazione di Telecom Italia Media si fonderebbe sul fatto che quando era cominciato lo switch off in Sardegna, Bernabe’ era riuscito ad ottenere per le sue tv quattro multiplex. Dalla Sardegna, in poi, invece, i multiplex riservati a T.I. Media sono diventati tre. Secondo quanto ricostruito da MF-Milano Finanza, Bernabe’ avrebbe gia’ presentato "un ricorso" anche al Ministero dello Sviluppo economico, ma senza ottenere soddisfazione. (fonte MF Dow jones
printfriendly pdf button - Digitale terrestre, guai grossi in arrivo. MF: Telecom Italia ha presentato ricorso per la mancata assegnazione di 4 mux chiedendo un maxirisarcimento di 250 mln di euro