Digitale Terrestre, Lazio: le iniziative della Regione

"La Regione Lazio si riserva di accantonare circa un milione di euro in assestamento di bilancio, oltre alle risorse gia’ stanziate, per eventuali emergenze legate al passaggio al digitale terrestre".

Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, nel corso di una conferenza stampa indetta per comunicare i primi dati del passaggio al digitale terrestre di Roma e di altri 166 comuni laziali. Alla conferenza, tenutasi presso la sede del ministero della Comunicazione, hanno partecipato il vice ministro dello Sviluppo Economico con delega alla Comunicazione, Paolo Romani,l’assessore regionale alla Tutela dei consumatori VincenzoMaruccio e l’assessore capitolino al Commercio Davide Bordoni."Queste ulteriori risorse – ha spiegato Marrazzo – saranno impiegate per i contributi economici alle fasce deboli per l’acquisto del decoder e per una nuova campagna d’informazione sulla nuova tecnologia. La regione e’ fortemente interessata in questa operazione – ha aggiunto – sia per l’alto numero di consumatori sia per la presenza sul nostro territorio di alcuni broadcaster. Per questo insieme all’assessore alla tutela dei consumatori, Vincenzo Maruccio, abbiamo aperto un tavolo con le associazioni dei consumatori allo scopo di raggiungere presto un accordo con gli antennisti, vero ‘front office’ di questo passaggio tecnologico: pensiamo – ha concluso il presidente della Regione – ad una tariffa unica per l’installazione, nel segno della trasparenza”. L’ assessore Maruccio ha infine ricordato che la Regione Lazio invierà alle famiglie interessate al passaggio "delle brochure informative".
printfriendly pdf button - Digitale Terrestre, Lazio: le iniziative della Regione