Digitale terrestre: lo switch-off porta a galla il problema del vecchio videoregistratore

La Provincia Autonoma di Trento, alle prese con la migrazione digitale televisiva del proprio territorio, fa emergere un problema che in effetti sta interessando molti utenti: quello relativo alla gestione dei vecchi videoregistratori, realizzati per interagire con la tv analogica.

"La domanda ai numeri verdi e ai centralini ricorre frequente – spiegano dalla Provincia di Trento – gli utenti sono preoccupati di dover mandare in soffitta il vecchio, caro videoregistratore. Nato analogico, forte di una videoteca domestica ricca di titoli, il videoregistratore, escluso dagli scaffali dei negozi, vive ancora una propria esistenza dentro le abitazioni domestiche. Si tratta di un timore fondato solo a metà: nessuno dovrà buttare il videoregistratore o il lettore dvd (messo pure lui in crisi dall’avvento dell’alta definizione del Blue-ray). Entrambi sopravviveranno alla televisione digitale e continueranno a garantire l’intrattenimento domestico. E’ sufficiente seguire pochi accorgimento e la soluzione è trovata" – continua il comunicato dell’ente di governo locale – Bisogna sfatare il mito che con il passaggio alla televisione digitale si dovrà buttare via il proprio videoregistratore vhs o lettore dvd. Con il digitale si può, infatti, continuare a registrare o vedere su cassetta o dvd programmi e film. Occorre però mettere in pratica solo qualche accorgimento in più e seguire le semplici istruzioni per collegare il videoregistratore. Per chi possiede una televisione analogica, uno decoder zapper e un videoregistratore vhs bisogna dotarsi di una ciabatta di prese scart. Il decoder e il videoregistratore dovranno essere collegati alla presa scart (ecco perché serve la ciabatta) che a sua volta sarà collegata alla televisione. Così si potranno continuare a vedere le cassette e registrare. Tutto risolto? Si, anzi, ni. Con la televisione digitale – attenzione – non si potrà cambiare canale durante la registrazione. Da oggi si potrà registrare solo il programma che si sta guardando alla televisione in quel determinato momento. Se il telespettatore fa zapping, il videoregistratore registra lo zapping. Stessa cosa vale per il lettore dvd. I patiti della videoregistrazione dovranno attrezzarsi per trovare la soluzione. videoregistratore - Digitale terrestre: lo switch-off porta a galla il problema del vecchio videoregistratoreColoro che vorranno guardare più programmi su diversi canali e, simultaneamente, registrarne un determinato programma, dovranno mettere in pratica questo accorgimento: serve un secondo decoder da dedicare (collegandolo) al videoregistratore, oppure acquistare un decoder con doppia sintonizzazione. Per chi possiede un decoder interattivo il processo è più semplice, perché questo tipo di apparecchio è già fornito di due prese scart: in una si può collegare la televisione e all’altra il videoregistratore oppure il lettore dvd. Anche in questo caso, vale sempre il discorso appena trattato, ovvero si potrà cambiare canale durante la registrazione, a meno che non si decida per l’acquisto di un secondo decoder. Per chi possiede una tivù integrata, quelle di ultima generazione (sul mercato già da un paio di anni con tecnologia lcd, plasma o led) è sufficiente collegare il videoregistratore o il lettore dvd alla presa scart libera. Infine per i più tecnologici la soluzione è acquistare un registratore dvd con decoder integrato che permette di registrare e guardare i dvd senza bisogno di munirsi di un decoder esterno".
 
printfriendly pdf button - Digitale terrestre: lo switch-off porta a galla il problema del vecchio videoregistratore
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Digitale terrestre: lo switch-off porta a galla il problema del vecchio videoregistratore

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL