Diritto Amministrativo – Inquinamento Elettromagnetico – Protocollo d’intesa ANCI e Ministero delle Comunicazioni – Valore vincolante – Fondamento – Art.5 D.lgs.n.259/2003

TAR Campania – Salerno, Sentenza , Sez.II, 9/08/2007, n.899


Il protocollo d’intesa, firmato nel 2003 tra l’Associazione dei comuni italiani (ANCI) e il Ministero delle comunicazioni in materia di controllo degli impianti di stazioni radio, ha carattere vincolante in quanto discende direttamente dalle statuizioni del codice delle comunicazioni elettroniche. I giudici amministrativi hanno rilevato che tale codice prevede espressamente all’art.5 che lo Stato e gli altri enti pubblici territoriali “operino in base al principio di leale collaborazione, anche attraverso intese ed accordi”. Ciò in base al principio generale di diritto amministrativo per cui la presunzione di legittimità degli atti e dell’attività amministrativa si fonda anche sulla razionalizzazione ed armonizzazione della stessa tra i diversi soggetti agenti. A riguardo va rilevato che il protocollo d’intesa, di cui alla sentenza de quo, persegue dunque anche la finalità di razionalizzazione e di omogeneità di disciplina del servizio di telefonia mobile e di installazione della relativa rete in tutto il territorio nazionale. (Paolo Masneri per NL)

printfriendly pdf button - Diritto Amministrativo - Inquinamento Elettromagnetico - Protocollo d’intesa ANCI e Ministero delle Comunicazioni - Valore vincolante – Fondamento - Art.5 D.lgs.n.259/2003
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Diritto Amministrativo - Inquinamento Elettromagnetico - Protocollo d’intesa ANCI e Ministero delle Comunicazioni - Valore vincolante – Fondamento - Art.5 D.lgs.n.259/2003

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL