Diritto di satira – La satira? Castigat ridendo mores, ma non può offendere gratuitamente le persone

La satira è manifestazione del pensiero – dotata di protezione costituzionale – volta alla critica corrosiva e spesso impietosa


di Mauro Di Marzio, Magistrato
da Il Quotidiano Giuridico – Quotidiano di informazione e approfondimento giuridico N 21/11/anno 2007
Essa si attua mediante una rappresentazione enfatizzata e deformata della realtà diretta a provocare il riso e, così, a sferzare il costume. Il diritto di satira, esprimendosi attraverso il paradosso e l’iperbole, non può per sua stessa natura conformarsi al parametro della verità dei fatti, applicabile invece al diritto di critica.

printfriendly pdf button - Diritto di satira - La satira? Castigat ridendo mores, ma non può offendere gratuitamente le persone
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Diritto di satira - La satira? Castigat ridendo mores, ma non può offendere gratuitamente le persone

Lifegate, Roveda: siamo l’opposto di una radio commerciale. Ma non siamo comunitari

IN ARRIVO