Diritto societario

Per escludere l’unico socio accomandatario non è necessario il ricorso al giudice


di Barbara Ianniello, Avvocato, pubblicista e cultore di diritto commerciale presso l’Università degli Studi di Siena
da Quotidiano Giuridico N 18/1/anno 2007

L’esclusione del socio accomandatario di una s.a.s., indipendentemente dai riflessi che può avere sull’amministrazione della società, è destinata ad essere disciplinata unicamente dagli articoli 2286 e 2287, c.c., che nulla hanno a che vedere con la disciplina della revoca per giusta causa dalla carica di amministratore, non incidente sul perdurare del rapporto sociale, dettata dall’articolo 2319, c.c.

printfriendly pdf button - Diritto societario