DTT, CNT-TPD: problemi per il terzo operatore nazionale. “Si prospetta cessione mux”

Per l’associazione di emittenti nazionali indipendenti e di stazioni locali CNT-TPD "La cessione di Timb (Telecom Italia Media Broadcasting controllata da Telecom Italia Media, editrice di La7) potrebbe portare a una drastica riduzione o alla cancellazione del debito del gruppo, pari a fine anno a 287 milioni. La direzione non ha dato però indicazioni sul processo di vendita di Timb, che detiene la rete per la televisione digitale (multiplex)". Continua il sindacato sul proprio bollettino settimanale: "Da quanto si apprende, risulta quindi certo che Telecom Italia Media non parteciperà certo all’asta per l’assegnazione di uno dei 5 multiplex digitali, contribuendo a lasciare ancora più spazio a Rai e Mediaset. Questa resa non è altro che una delle conseguenze della forza del duopolio che sta mettendo al muro tutti gli altri operatori, nazionali e locali. E’ ora di svegliarsi, e ora che gli editori reagiscano in massa e facciano sentire la propria voce se non vogliono rischiare di spegnere le proprie tv".
printfriendly pdf button - DTT, CNT-TPD: problemi per il terzo operatore nazionale. "Si prospetta cessione mux"