DTT, Friuli Venezia Giulia, Giacomelli: RAI si deve rassegnare sulle frequenze disturbate

antenne tv e radio trieste - DTT, Friuli Venezia Giulia, Giacomelli: RAI si deve rassegnare sulle frequenze disturbate

Nulla da fare per quelle frequenze Rai “dove in estate si verificano alcune anomalie di ricezione, aggravate dalle interferenze degli impianti Rai dell’Emilia Romagna”, problemi che si verificano “sulla fascia costiera più esterna che comprende le località di Grado (in provincia di Gorizia) e Lignano Sabbiadoro (in provincia di Udine)”, e dove nonostante la situazione sia da tempo allo studio “non è stata purtroppo ancora individuata una soluzione tecnica soddisfacente”.
Lo ha detto ieri in Senato il sottosegretario allo Sviluppo economico, Antonello Giacomelli, rispondendo a un’interrogazione (n. 3-02650) fatta dall’esponente dem Laura Fasiolo la quale chiedeva chiarimenti in merito all’”assenza o la debolezza del segnale televisivo digitale terrestre” che colpisce anche “le aree interne di montagna (oggetto specifico dell’interrogazione 3-02552)”. Lo stesso sottosegretario Giacomelli ha però sottolineato che in sede di rinnovo della convenzione del servizio radiofonico, televisivo e multimediale con la Rai, “il Governo ha sancito espressamente l‘obbligo della concessionaria di garantire la diffusione di tutti i contenuti audiovisivi di pubblico servizio, assicurando la ricevibilità gratuita del segnale al 100 per cento della popolazione, con tutte le modalità tecniche più opportune e senza costi aggiuntivi per gli utenti”. Convenzione approvata di recente dal Consiglio dei ministri e che “sarà presto stipulata in via definitiva”. In merito alle delucidazioni espresse dal sottosegretario Giacomelli, la dem Fasiolo, pur dichiarandosi “pienamente soddisfatta della risposta fornita”, ha ricordato “il grave disagio che, in ragione della mancata ricezione del segnale radiotelevisivo, ha investito le popolazioni delle località interessate, tra cui importanti centri turistici quali Grado e Lignano Sabbiadoro” auspicando altresì che “in attesa della piena implementazione delle misure indicate dal rappresentante del Governo, si possano trovare forme adeguate, atte a compensare le popolazioni per il danno subito e a mitigare gli inconvenienti finora riscontrati”. (Agenzia DIRE)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - DTT, Friuli Venezia Giulia, Giacomelli: RAI si deve rassegnare sulle frequenze disturbate

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL