DTT. Tanti editori ed eterogenei, la lezione digitale d’Oltremanica

(Velino) – I broadcaster storici, già presenti sulla vecchia tv analogica, mantengono una significativa centralità anche con il passaggio al digitale terrestre editando due terzi circa dei canali digitali gratuiti distribuiti. È la conclusione cui giunge l’analisi di e-Media institute, pubblicata sul numero di aprile della newsletter Digita, riguradante Inghilterra, Spagna, Francia e Italia. Il Regno Unito, in particolare, si caratterizza per un numero più elevato di editori presenti e per la loro maggiore “eterogeneità”. Se ne contano 18 per un’offerta all’interno di Freeview di ben 37 canali nazionali di cui circa la metà prodotti dai quattro operatori tradizionali. L’Italia – con 13 editori e 26 canali – è il Paese dove maggiore è la presenza di editori “extra Tv” e editori esteri. Oltre ai cinque operatori tradizionali (Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Mtv e gruppo L’Espresso), sulla Tdt gratuita compaiono infatti tre operatori “extra Tv” (Anica Flash, Class Editori e CEI-Sat2000) e ben cinque operatori esteri (BBC, Holland Interactive Group, Turner Broadcasting System Europe, TF1 e France Télévisions). In Spagna si contano nove editori (5 tradizionali) per 20 canali. In Francia, infine, 11 editori per 18 canali. I broadcaster storici, già presenti sulla vecchia tv analogica, mantengono una significativa centralità anche con il passaggio al digitale terrestre editando due terzi circa dei canali digitali gratuiti distribuiti. È la conclusione cui giunge l’analisi di e-Media institute, pubblicata sul numero di aprile della newsletter Digita, riguradante Inghilterra, Spagna, Francia e Italia. Il Regno Unito, in particolare, si caratterizza per un numero più elevato di editori presenti e per la loro maggiore “eterogeneità”. Se ne contano 18 per un’offerta all’interno di Freeview di ben 37 canali nazionali di cui circa la metà prodotti dai quattro operatori tradizionali. L’Italia – con 13 editori e 26 canali – è il Paese dove maggiore è la presenza di editori “extra Tv” e editori esteri. Oltre ai cinque operatori tradizionali (Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, Mtv e gruppo L’Espresso), sulla Tdt gratuita compaiono infatti tre operatori “extra Tv” (Anica Flash, Class Editori e CEI-Sat2000) e ben cinque operatori esteri (BBC, Holland Interactive Group, Turner Broadcasting System Europe, TF1 e France Télévisions). In Spagna si contano nove editori (5 tradizionali) per 20 canali. In Francia, infine, 11 editori per 18 canali. (Gianluca Vacchio)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - DTT. Tanti editori ed eterogenei, la lezione digitale d’Oltremanica

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL