Editoria e Web. Credito d’imposta per i servizi digitali ex art. 190 DL 34/2020 (c.d. DL “Rilancio”). Ottima opportunità per testate giornalistiche con presenza sul web

Servizi digitali

L’agognato decreto, che, secondo le aspettative del Governo, dovrà rilanciare l’Italia, prevede un credito d’imposta, nella misura del 30%, per i servizi digitali. Potranno beneficiarne, per il 2020, le imprese editrici di testate iscritte al registro degli operatori di comunicazione e con almeno un dipendente occupato a tempo indeterminato.
Per beneficiare di tale agevolazione bisognerà presentare un’istanza diretta al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri. Dunque, occorrerà attendere il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (DPCM) che definirà modalità, contenuti, documentazione richiesta e termini per la presentazione della domanda.

Le spese ammissibili

Il testo della norma fornisce un elenco delle spese ammissibili: “servizi di server, hosting e manutenzione evolutiva per le testate edite in formato digitale, e per information technology di gestione della connettività”.
“Questa misura risulta particolarmente interessante poichè molti quotidiani e periodici si sono spostati sul web, sostenendo spese per creare e mantenere la propria presenza online“, spiega Giovanni Madaro, economista di Consultmedia, che come di consueto sull’opportunità ha predisposto un service di assistenza per le imprese assistite.
“In questo periodo, in cui la tecnologia ha un ruolo di primo piano per il giornalismo, la previsione di un un beneficio per i servizi digitali sarà di grande utilità per gli operatori del settore“, continua Madaro.
Il credito è riconosciuto nella misura di 8 milioni di euro per l’anno 2020, che costituisce tetto di spesa.

Non cumulabile e in compensazione

“Questo sgravio fiscale non sarà cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni previste da normativa statale, regionale o europea – aggiunge il professionista -. Inoltre sarà possibile utilizzare il credito esclusivamente in compensazione, mentre il modello F24 andrà presentato in via telematica, pena lo scarto dello stesso”.

Modalità di presentazione della domanda

“Le indicazioni per presentare l’istanza saranno definite con DPCM, emanato entro trenta giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del decreto“, conclude Madaro.
Tutte le novità riguardo questo credito di imposta e le altre agevolazioni statali saranno prontamente riportate su NL, che ha già dato seguito alle principali misure introdotte dal DL “Rilancio”. (A.N. per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria e Web. Credito d’imposta per i servizi digitali ex art. 190 DL 34/2020 (c.d. DL "Rilancio"). Ottima opportunità per testate giornalistiche con presenza sul web

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL