Editoria. “Il Mattino”, via 37 giornalisti, stipendi ridotti per chi resta. Solidarietà del “Messaggero”

Il Comitato di Redazione del Messaggero esprime «la sua piena solidarietà» ai colleghi del Mattino ai quali, si legge in una nota, «è stato presentato un pesantissimo piano di ristrutturazione che vuole cancellare i posti di lavoro di 37 giornalisti e che prevede la chiusura della redazione romana e di altri uffici di corrispondenza. Non possiamo che augurarci che la trattativa che ora si apre porti l’Azienda a ripensare i termini di un progetto che mette seriamente a repentaglio la qualità e la fisionomia del più grande ed autorevole giornale del Mezzogiorno». Il comitato di redazione de Il Mattino ha proclamato ieri lo stato di agitazione del quotidiano annunciando tre giorni di sciopero per protestare contro il piano dell’azienda che «contiene il taglio di 37 giornalisti più una serie di trasferimenti e riduzioni delle retribuzioni per chi resta in organico».(ANSA).
printfriendly pdf button - Editoria. “Il Mattino”, via 37 giornalisti, stipendi ridotti per chi resta. Solidarietà del “Messaggero”