Editoria. Il migliore suggerimento per il rinnovo della stampa? “Darci un taglio”

E’ stato pubblicata ieri da Sole24Ore.com, la traduzione di un editoriale del giornalista Michael Kinsley sul futuro dell’editoria cartacea.

La riflessione dell’editorialista di Atlantic si propone di spiegare cosa dovrebbe fare chi scrive sui giornali di carta per non peggiorare la posizione, nonché il prestigio, del proprio quotidiano. E mai come in questo caso l’espressione “darci un taglio” sarebbe stata più opportuna. Infatti, stando a quanto argomenta Kinsley, le ragioni della crescente crisi del settore editoriale non è da ricercare nell’evidente progresso tecnologico. Anzi, la carta stampata dovrebbe (paradossalmente) apprendere e imitare i modelli di contributi giornalistici pubblicati online, con il chiaro intento di imparare a comunicare al lettore ciò che di fatto cerca: l’essenziale, la notizia. Ragion per cui la locuzione “darci un taglio” è stata utilizzata per suggerire ad alcuni colleghi (note firme del New York Times o del Washington Post, per esempio) di dimenticare i vecchi stili con i quali si propinavano notizie e approfondimenti e, piuttosto, di rinnovarsi scegliendo lo stile (più adatto e aggiornato) del web, riducendo molti di quei contenuti che comunque il pubblico non leggerà mai. In effetti, considerato il tempo a disposizione dei lettori, piuttosto che la molteplicità di situazioni e dispositivi che consentono di fruire notizie, è comprensibile che la maggioranza del pubblico cerchi solo ultim’ora, notizie flash, titoli e, più in generale, notizie abbastanza brevi da essere lette e comprese completamente nel giro di pochi minuti. Quindi, la decadenza di molti quotidiani cartacei potrebbe essere da imputare allo stile datato della maggior parte dei giornalisti che vi collaborano, non all’evoluzione tecnologia, rea di aver fatto migrare lettori e investimenti sulle nuove piattaforme. Certo è che, nonostante ci sia un fondo di verità nelle parole di Kinsley, imparare a scrivere seguendo gli stili utilizzati sul web risulta un incomprensibile paradosso. Negli ultimi anni sono stati molti i colleghi che hanno accusato (più o meno ingiustamente) il web per aver ridotto tempi e contenuti, conducendo all’ovvia svalutazione informativa di approfondimenti e articoli d’inchiesta, di norma pubblicati sui quotidiani tradizionali. Internet poi, da parte sua, si è direttamente esposto alle accuse provenienti dalla carta stampata, soprattutto per via dei numerosissimi blogger, aggregatori di notizie o portali di informazioni non originali, che replicano impropriamente l’essenza del lavoro confezionato da terzi. E’ comunque vero che l’editoria sta vivendo una sorta di svolta epocale, nella quale non si parlerà solo di piattaforme, tecnologia ed investimenti, ma anche di contenuti, nella misura in cui sarà necessario adattarli alla e-reader generation (o forse, tablet-generation?). Un’epoca (già abbastanza attuale) nella quale non ci saranno più pagine da sfogliare, né edicole da raggiungere. (Marco Menoncello per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Editoria. Il migliore suggerimento per il rinnovo della stampa? “Darci un taglio”

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL