Elettrosmog, cellulari e salute umana: prime ammissioni dei negazionisti. Possono provocare effetti negativi sulla salute umana

Apparenti nuovi sviluppi sulla controversa problematica dell’inquinamento elettromagnetico


News GEVAM n. 23 del 01-04-2008 (www.gevam.com)

ELETTROSMOG. Cellulari e salute umana: prime ammissioni dei negazionisti: possono provocare effetti negativi sulla salute umana
Fonte: Coordinamento Comitati Roma Nord, http://www.comiromanord.it
DOPO CHE PER MOLTI ANNI UNA PARTE DEL MONDO SCIENTIFICO HA ASSUNTO UN ATTEGGIAMENTO DI TOTALE RIFIUTO DELL’IPOTESI CHE I CAMPI ELETTROMAGNETICI A RADIO FREQUENZA, COME QUELLI EMESSI DAI TELEFONI CELLULARI, POSSANO PROVOCARE EFFETTI NEGATIVI SULLA SALUTE UMANA, UN IMPORTANTE E NOTO RICERCATORE DEL MINISTERO DELLA SALUTE, IL PROF. PAOLO VECCHIA, OGGI DICHIARA CHE SONO DISPONIBILI EVIDENZE SCIENTIFICHE, ANCHE SE ANCORA PARZIALI, CHE DIMOSTRANO L’ESISTENZA DEL RISCHIO DI INSORGENZA DI TUMORI CEREBRALI E DELLA TESTA NEL CASO DI USO PROLUNGATO DEI TELEFONI CELLULARI. Ieri, nel corso di un’intervista ad una giornalista della RAI, il prof. Paolo Vecchia, ricercatore dell’Istituto Superiore di Sanità (Dipartimento Tecnologie e Salute) del Ministero della Salute, nonché Presidente dell’ICNIRP (International Commission on Non Ionizing Radiation Protection), agenzia consulente dell’Unione Europea e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), pur minimizzando l’incidenza degli effetti negativi evidenziati ad oggi sulla salute umana, ha affermato che esistono evidenze di tali effetti scaturite da alcuni risultati parziali di studi epidemiologici nazionali attualmente in corso nell’ambito del progetto scientifico internazionale “INTERPHONE”, istituito dall’International Agency for Research on Cancer (Lione) dell’OMS, al quale partecipano 14 Stati, fra cui l’Italia.Il prof. Paolo Vecchia ha affermato testualmente che “… a tutt’oggi le analisi sono ancora in corso, sono stati pubblicati dei risultati parziali nel senso che singoli Paesi, singoli gruppi di ricerca, hanno presentato i risultati delle loro analisi … quello che è emerso … è un quadro, nel complesso, direi decisamente tranquillizzante, cioè non ci sono chiare evidenze di rischi, però come ci si poteva anche in qualche misura attendere, nel quadro di diversi studi … di diverse analisi … qualche risultato che indica, suggerisce la possibilità di un rischio, in particolare di tumori cerebrali e di tumori della testa effettivamente è emerso … però … è il complesso dei risultati che deve essere valutato …”.Meglio tardi che mai. Solo oggi qualche minimalista comincia ad ammettere non solo la possibilità, ma anche l’esistenza dimostrata di gravi effetti sulla salute umana causati dall’utilizzo prolungato per anni dei telefoni cellulari, pur all’interno di affermazioni estremamente tranquillizzanti come quelle fornite dal prof. Vecchia nel corso dell’intervista di ieri alla RAI.
L’intera intervista è scaricabile o ascoltabile dal sito di Radio
Uno-RAI: http://www.radio.rai.it/radio1/podcast/lista.cfm?id=77

Send Mail 2a1 - Elettrosmog, cellulari e salute umana: prime ammissioni dei negazionisti. Possono provocare effetti negativi sulla salute umana

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL