Esercizio consensuale della potestà amministrativa – Natura giuridica degli accordi integrativi e sostitutivi del procedimento e tecniche di tutela azionabili in caso di illegittimità o di violazione della determinazione amministrativa che precede l’acco

di Elisabetta Sigillò, Avvocato in Roma – da Quotidiano Giuridico N 17/07/anno 2006.


Negli ultimi anni la legislazione in materia di atti e procedimenti amministrativi si è evoluta da un modello di esercizio autoritativo-unilaterale ad un modello di esercizio consensuale-contrattuale della potestà amministrativa. Tappe fondamentali di questa evoluzione sono gli accordi integrativi e sostitutivi del procedimento, disciplinati dall’art. 11 della legge n. 241/1990, così come modificato dalla legge n. 15/2005 con cui il legislatore ha, in primis, provveduto a generalizzare l’uso degli accordi sostitutivi, non prevedendo più che alla loro conclusione si addivenga nei soli casi previsti dalla legge; in secondo luogo, ha introdotto il principio in forza del quale la stipulazione dell’accordo, procedimentale o sostitutivo, sia sempre preceduta da una determinazione dell’organo competente per l’adozione del provvedimento. (NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Esercizio consensuale della potestà amministrativa - Natura giuridica degli accordi integrativi e sostitutivi del procedimento e tecniche di tutela azionabili in caso di illegittimità o di violazione della determinazione amministrativa che precede l'acco

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL