Europa 7 e frequenze. Si continua a violare la legge? Interrogazione del PD

Di Stefano (E7): “Dopo quasi 10 anni, oggi mi hanno assegnato un canale che copre, effettivamente, il 18% della popolazione e il 10% del territorio”


(ADUC.it) – Il Governo ha assegnato a Centro Europa 7 le frequenze televisive del canale 8 in banda VHF, dopo circa 10 anni di contenzioso che hanno coinvolto Tar, Consiglio di Stato e Corte di giustizia europea, che in definitiva hanno imposto il rispetto di quanto previsto nel 1999: le frequenze spettanti alla societa’ devono coprire l’80% del territorio e tutti i capoluoghi di provincia. Ma il proprietario di Centro Europa 7, Francesco Di Stefano, ha dichiarato in un’intervista al quotidiano Il Sole 24 Ore: “Nel 1999 ho ricevuto una concessione per coprire l’80% del territorio e il 95% della popolazione. Dopo quasi 10 anni, oggi mi hanno assegnato un canale che copre, effettivamente, il 18% della popolazione e il 10% del territorio. Davanti al Consiglio di Stato e’ ancora pendente un procedimento attivato da Centro Europa7, che vedra’ un’udienza conclusiva il 16 dicembre prossimo, per ottenere un risarcimento danni fino a 3,5 miliardi (se nessuna frequenza fosse stata assegnata) o fino a 2,160 miliardi se fossero state assegnate le frequenze previste. La questione e’ quella che per tutti questi anni ha opposto Rete 4 di Mediaset, che avrebbe dovuto cedere le frequenze per trasferirsi sul satellite e che non lo aveva mai fatto perche’ mancava per l’appunto il piano di assegnazione delle frequenze. Per questo motivo, con il senatore Marco Perduca, ho rivolto un’interrogazione al ministero dello Sviluppo Economico per sapere se quanto affermato da Francesco Di Stefano corrisponde al vero e, in caso positivo, se il ministro non intenda concedere immediatamente le frequenze dovute a Europa 7, evitando ulteriori strascichi giudiziari e costi alla collettivita’, visto che l’eventuale, ma probabile, risarcimento sarebbe a carico delle casse pubbliche”.

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Europa 7 e frequenze. Si continua a violare la legge? Interrogazione del PD

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL