Finanziaria 2007: il Governo fa retromarcia sulle provvidenze per editoria

Abolito l’art. 26, si ritorna al principio di proporzionalità dei contributi da erogare


Il Governo fa dietrofront su uno dei punti della nuova Finanziaria 2007: quello che tratta dell’erogazione delle agevolazioni all’editoria. In particolare, il comma 1 dell’art. 26, che prevedeva un tetto massimo nei contributi da destinarvi, nei limiti delle risorse finanziarie presenti nel bilancio della presidenza del Consiglio – così introducendo il principio della proporzionalità del contributo erogato in funzione del numero dei richiedenti e della somma stanziata – è stato cancellato. Con l’emendamento, è stato ripristinato, sostanzialmente, il carattere soggettivo dei contributi governativi a discapito delle erogazioni pro-quota alle diverse testate. (G.C. per NL)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Finanziaria 2007: il Governo fa retromarcia sulle provvidenze per editoria

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL