Germania. Ripetitori tv: nessun rischio leucemia infantile

Se alcuni studi precedenti indicavano questa possibilita’, una nuova indagine non ha rilevato l’incidenza dei campi elettromagnetici sulla salute


ADUC.it

Una ricerca, effettuata dall’Istituto di biometria medica, epidemiologia e informatica dell’Universita’ di Mainz, per conto dell’Ufficio federale per la tutela da radiazioni (BfS), conclude che non ci sono rischi maggiori di leucemia per i bambini che vivono nelle vicinanze di antenne radio e televisive. Se alcuni studi precedenti indicavano questa possibilita’, la nuova indagine non ha rilevato l’incidenza dei campi elettromagnetici sulla salute, spiega il responsabile Joachim Schuetz. Lo studio ha considerato i dati relativi a 1959 bambini colpiti da leucemia tra il 1984 e il 2003 e 5.848 coetanei sani delle stesse aree geografiche. Conclusione: nessun legame con la vicinanza di impianti tv e stazioni radiofoniche.

printfriendly pdf button - Germania. Ripetitori tv: nessun rischio leucemia infantile