Google Maps colpevole di violare la privacy nipponica

L’amministrazione di un quartiere di Tokyo avrebbe chiesto a Google di cancellare le immagini, visibili in modalità street view, delle strade e delle abitazioni della zona residenziale con l’accusa di violare la privacy dei cittadini


L’intero quartiere di Suginami-ku di Tokyo sta protestando contro Google Maps. Il celebre motore di ricerca sarebbe colpevole di violare la privacy dei cittadini giapponesi che risiedono nella zona. Attraverso il sito, infatti, grazie alla funzione “street view”, ogni utente riesce a vedere nel dettaglio strade e abitazioni del quartiere con tanto di sagome di persone e auto parcheggiate. Ciò ha infastidito così tanto gli abitanti del luogo che l’amministrazione del quartiere ha chiesto a Google la rimozione delle immagini. La battaglia si avvale anche del contributo del web attraverso il sito Internet e la newsletter settimanale. La questione va avanti già da settimane e sembra che un altro quartiere di Tokyo, Machida, abbia inviato al governo centrale la richiesta di prendere provvedimenti in materia con regolamentazioni precise in modo da tutelare le zone residenziali. Un colosso del web come Google dovrà dunque adeguarsi al celebre pudore nipponico? Nei prossimi giorni si scoprirà l’esito della disputa. Una controversia di fatto complicata e che potrebbe limitare l’incessante ricerca all’innovazione del web per cui Google lavora ormai da più di dieci anni. (Sara Fabiani per NL)

printfriendly pdf button - Google Maps colpevole di violare la privacy nipponica