Governo: il passaggio alla tv digitale terrestre completato nel 2012

Tra un anno e mezzo il 70% della popolazione italiana avra’ la tv in digitale terrestre. Lo ha dichiarato Paolo Romani sottosegretario con delega alle Comunicazioni durante la conferenza stampa di preresentazione del calendario di digitalizzazione


ADUC.it

‘Abbiamo diviso il territorio in 16 aree tecniche – ha dichiarato Romani -, da qui al 2012 in 8 diversi archi semestrali tutte le regioni transiteranno al digitale terrestre’. Si comincia con la Sardegna il prossimo 31 ottobre per continuare con la Valle D’Aosta nel primo semestre del 2009.
Nel 2009 e’ previsto lo switch off per Piemonte occidentale Trentino Alto Adige, Lazio e Campania; nel 2010 il segnale digitale raggiungera’ Piemonte orientale, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto Friuli e Liguria; nel 2011 Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia; nel rush finale del 2012 impegnate Toscana, Umbria, Sicilia e Calabria.
Ogni anno da qui al 2012 verranno stanziati 100 milioni di euro per contribuire a finanziare le famiglie italiane con redditi al di sotto di 15 mila euro che vogliono acquistare i nuovi decoder digitali terrestri’, ‘avranno accesso al contributo statale solo le famiglie che pagano regolarmente il canone Rai’, chiarisce Romani.

printfriendly pdf button - Governo: il passaggio alla tv digitale terrestre completato nel 2012
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Governo: il passaggio alla tv digitale terrestre completato nel 2012

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL