Gruppo di lavoro per tutela produzioni audiovisive europee

Il Consiglio dell’Agcom ha approvato oggi la costituzione di un gruppo di lavoro, di cui faranno parte anche i Commissari, per la modifica del Regolamento sulla promozione della distribuzione di opere europee e dei produttori indipendenti


Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, ha approvato oggi la costituzione di un gruppo di lavoro, di cui faranno parte anche i Commissari, per la modifica del Regolamento sulla promozione della distribuzione di opere europee e dei produttori indipendenti. La modifica al Regolamento, che risale al 1999, si rende necessaria per le trasformazioni tecnologiche e di mercato intervenute negli ultimi anni e sarà adottata dopo le audizioni di tutte le parti interessate.
L’intervento dell’Autorità si inserisce nel quadro di un rinnovato impegno della stessa Agcom a tutela della produzione audiovisiva europea ed indipendente.
L’Autorità ha inoltre stabilito di procedere ad un monitoraggio sistematico dei programmi televisivi nazionali diffusi su tutte le piattaforme, comprese quelle operanti via satellite e via cavo, diretto a verificare il rispetto delle regole. Un controllo specifico interesserà la Rai, anche in base agli obblighi stabiliti dal contratto di servizio.
In caso di riscontrate violazioni l’Autorità darà corso alle sanzioni previste dalla normativa vigente.

printfriendly pdf button - Gruppo di lavoro per tutela produzioni audiovisive europee