IES: Agcom modifica delibera 129/02/CONS. Posticipato al 30/09 termine per adempimento. Richiesto invio mediante posta elettronica certificata

Sostituzione ed integrazione di alcuni modelli, proroga del termine ultimo per effettuare l’invio, previsione dell’utilizzo di una casella di posta elettronica certificata per effettuare la comunicazione e riduzione da tre a due della serie dei modelli.

Queste alcune tra le più rilevanti novità introdotte, con la delibera n. 116/10/CONS, alla disciplina in materia di IES – Informativa Economica di Sistema, contenuta nella delibera 129/02/CONS. Le innovazioni prendono le mosse dall’esigenza, avvertita dall’Agcom, di attuare “una opportuna razionalizzazione degli adempimenti cui sono tenuti gli operatori del settore” alla luce dei mutamenti intervenuti nel quadro normativo e dell’evoluzione dei mercati e settori rilevati. Fattori questi che, si legge nel preambolo del provvedimento,"hanno determinato un disallineamento tra le informazioni richieste ai sensi della delibera n. 129/02/CONS e i dati necessari all’Autorità ai fini dell’esercizio delle proprie attività istituzionali”. A partire dall’anno in corso, i soggetti tenuti all’invio della IES (operatori di rete, fornitori di contenuti; fornitori di servizi interattivi associati o di servizi di accesso condizionato; soggetti esercenti l’attività di radiodiffusione; imprese concessionarie di pubblicità; imprese di produzione o distribuzione di programmi radiotelevisivi; agenzie di stampa a carattere nazionale; editori di giornali quotidiani, periodici o riviste; soggetti esercenti l’editoria elettronica) dovranno, dunque, utilizzare i nuovi modelli predisposti, che sostituiscono buona parte dei precedenti. In particolare, le variazioni interessano i modelli O (dati patrimoniali), P (ricavi imprese editoriali), Q (ricavi imprese radiotelevisive), R (ricavi concessionarie di pubblicità), S (ricavi agenzie di stampa e imprese di produzione), A (dati anagrafici), U (dati anagrafici e contabili) e i quadri P1, R1, R2, T (tiratura dei giornali quotidiani), mentre sono rimasti invariati i quadri Q1 e Q2 ed i modelli D e V. Se la delibera 129/02/CONS articolava i modelli in tre serie (ridotta, semplificata e base), assumendo quali valori di riferimento dei ricavi l’importo minimo di 500 mila euro e massimo di 5 milioni di euro, il nuovo provvedimento riduce a due serie l’articolazione dei modelli: la serie ridotta e quella base, e prevede la compilazione dei modelli della serie ridotta da parte dei soggetti i cui ricavi risultano minori di 1 milione di euro. I soggetti i cui ricavi risultano, invece, superiori a 1 milione di euro presenteranno la comunicazione di sistema in conformità ai modelli della serie base. Quanto ai ricavi, è precisato che si fa riferimento a quelli relativi alle vendite e alle prestazioni, come risultano dal bilancio d’esercizio dell’anno precedente. Cambia poi il termine ultimo fissato per effettuare la comunicazione: non più il 31 luglio, ma il 30 settembre di ciascun anno. Per consentire l’implementazione del nuovo sistema, che prevede l’invio dei modelli all’indirizzo di posta elettronica ies@agcom.it mediante l’uso della posta elettronica certificata, è stabilito che le comunicazioni potranno essere trasmesse solo a partire dal 15 luglio 2010. Negli anni successivi, l’informativa potrà invece essere inviata già dal 1° luglio. (Daniela Asero per NL)
printfriendly pdf button - IES: Agcom modifica delibera 129/02/CONS. Posticipato al 30/09 termine per adempimento. Richiesto invio mediante posta elettronica certificata