Il web d’Oltralpe incassa più della radio in pubblicità. Investimenti aumentati del 38% nel primo semestre del 2008

In Francia il web batte la radio per quanto concerne le entrate pubblicitarie


Opinione.it

E’ questa la notizia secondo la quale, nonostante la crisi, la pubblicità sul web continua a godere di ottima salute con una crescita a due cifre. Un risultato più che positivo che porta internet al terzo posto per entrate pubblicitarie davanti alla radio. Internet non riesce però a superare stampa scritta e tv, sempre in vantaggio. Secondo dati pubblicati ieri dall’Internet Advertising Bureau, nel primo semestre del 2008 gli investimenti pubblicitari su internet sono balzati del 38%. Un dato che ha portato a 1,8 miliardi di euro la somma complessiva investita. Stampa scritta, tv e radio si sono dovute invece accontentare nello stesso periodo (gennaio-giugno) di un aumento delle loro entrate pubblicitarie del 4,3%, 1,8% e 0,8%. Su un mercato pubblicitario che in Francia ha raggiunto nel primo semestre i 12,5 miliardi, internet si è aggiudicato una quota del 14,7% contro il 10,8% di un anno prima. Internet passa così, anche se di poco, davanti alla radio la cui quota è del 13,3%, grazie all’incremento ottenutonell’ultimo anno. Nella maggior parte dei passi sviluppati il mercato pubblicitario sta registrando un forte rallentamento, con un aumento delle entrate del 3% in Germania e dell’1,3% in Italia mentre negli Usa ha accusato un calo dell’1%. Grazie soprattutto all’aumento degli investitori sul web, il mercato francese ha registrato una progressione del 6,6%. I gruppi francesi che investono di più nel web sono le ferrovie SNCF, eBay e gli operatori di telefonia mobile.

printfriendly pdf button - Il web d’Oltralpe incassa più della radio in pubblicità. Investimenti aumentati del 38% nel primo semestre del 2008