Home Giurisprudenza e Normativa In libreria. La tassazione delle locazioni Airbnb. M. Secco, Maggioli Editore

In libreria. La tassazione delle locazioni Airbnb. M. Secco, Maggioli Editore

Airbnb

È oramai un dato di fatto che la sharing economy – da intendersi come condivisione di beni e di servizi da parte di persone e organizzazioni attraverso piattaforme digitali – sia diventata un fenomeno di tutto rilievo, sia a livello sociale che a livello economico.
In particolare, il testo intitolato “La tassazione delle locazioni Airbnb” prende in esame l’home sharing, ossia la locazione di appartamenti – solitamente per brevi periodi – attraverso l’utilizzo di piattaforme virtuali, tra cui la conosciutissima Airbnb. Occorre rilevare che si tratta di un’attività che coinvolge non solo operatori professionali (i quali sono già avvezzi a modelli imprenditoriali), ma anche e soprattutto privati cittadini che possono trovare difficoltà a destreggiarsi tra la normativa giuridico-fiscale di questo particolare settore.

Maurizio Secco, dottore commercialista e revisore legale, ha voluto elaborare una guida per tutti coloro che mettono a disposizione immobili attraverso il modello di economia collaborativa. Nel dettaglio, l’autore ha approfondito i temi della legislazione amministrativa e tributaria di questo fenomeno, nonché le implicazioni derivanti dalla Legge di bilancio 2019 (Legge n. 145/2018) e dal Decreto Sicurezza (D.L. n. 113/2018 convertito in Legge n. 132/2018).
L’opera fa parte della collana “Professionisti & Imprese” ed inizialmente inquadra il fenomeno Airbnb e simili nel nostro Paese, in seguito esamina le diverse tipologie di strutture ricettive e private alla luce della disciplina amministrativa, poi chiarisce quando si debba parlare di attività imprenditoriale e quando, invece, di mera attività occasionale (la quale non richiede la partita IVA). Successivamente analizza quanto concernente la tassazione dei proventi dell’host (distinguendo tra attività imprenditoriale e attività non imprenditoriale), gli obblighi fiscali derivanti e le agevolazioni fiscali per il proprietario dell’immobile. Infine, l’autore espone quella che può essere “la scelta ottimale per il piccolo proprietario di casa” e i possibili futuri sviluppi della legislazione in questo peculiare settore.

Il libro è poi arricchito da una sezione di quesiti e risposte e da una selezione della modulistica e dei contratti utili per l’attività tramite le piattaforme come Airbnb.
Il valore dell’opera è ben espresso in prefazione da Davide Ravalli, Ceo di Hintown: “L’argomento affrontato è tanto articolato, tanto complesso e tanto inesplorato da lasciare supporre che questo primo testo, enciclopedico tanto nelle intenzioni quanto nei contenuti, possa rivelarsi il primogenito di un genere di trattazioni sull’Home Sharing e sulle sue peculiarità”; si tratta, infatti, di una normativa ancora frammentaria e confusa che necessita di contributi di questo tipo.
Il testo, pubblicato da Maggioli Editore, è disponibile nello shop online e in libreria al costo di 19,00 euro. (G.C. per NL)