Internet, Francia. Legge su download illegali: ricorso alla Corte costituzionale

(ADUC) – Il 19 maggio i deputati socialisti hanno depositato un ricorso presso Conseil constitutionnel per richiedere l’annullamento della legge Hadopi contro lo scaricamento illegale, votata il 13 maggio. Hanno aderito al ricorso anche comunisti e verdi. Sul sito internet di Echos, i parlamentari dell’opposizione evidenziano gli undici punti della legge che ritengono essere anticostituzionali. In particolare i tre gia’ oggetto di un duro confronto in Parlamento. Uno di questi e’ l’introduzione della presunzione di colpevolezza e l’attacco al principio del rispetto dei diritti della difesa e al diritto effettivo a ricorrere. La legge prevede infatti che, in caso di contestazione, spetti all’internauta provare la propria innocenza dimostrando d’aver adottato tutte le misure necessarie per rendere sicura la connessione, per esempio installando un programma di sicurezza gradito dal Governo. Secondo i deputati, e’ una misura contraria all’articolo 9 della Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino, che stabilisce la presunzione d’innocenza.
printfriendly pdf button - Internet, Francia. Legge su download illegali: ricorso alla Corte costituzionale