Italia chiama Italia su Radio Città Futura:

Non si placa la polemica in corso da diverse settimane sui sovvenzionamenti pubblici ad un ristretto numero di emittenti locali italiane


Il portale Italia chiama Italia concentra la sua attenzione, in un articolo a firma di Max Bono, sulla romana Radio Città Futura.
Riportiamo di seguito una parte del pezzo (qui la versione integrale).

Ma chi e’ questa Radio Citta Futura?

di Max Bono

Sapevate che una radio locale in Italia (Radio Città Futura) riceve forti contributi pubblici come organo di partito politico? Sapevate che questa radio trasmette per alcune ore al giorno la radio BBC a Roma e Firenze? E sapevate che tutto cio’ accade alle spese del contribuente italiano?

Benvenuti nella giungla dei contributi italiani all’editoria italiana, distribuiti in maniera cosi’ generosa per gli italiani in Italia e cosi’ taccagna per gli italiani all’estero. Tanto generosi che, di fatto, finanziano l’espansione e la trasmissione di una radio straniera (la BBC) in Italia mentre non aiuta ne’ di lontano nella stessa misura le emittenti italiane e nemmeno la stampa italiana all’estero (…)

Ma come si spiega questo mistero? Beh la cosa sembra complicata ma in realta’ e’ semplice.

Partiamo da un paradosso: lo stesso mezzo di comunicazione in Italia puo’ ricevere contributi di natura diversa a seconda della classificazione con cui presenta la domanda di contributi. E questo anche se stiamo parlando dello stesso mezzo (…).

La legge italiana sembra essere molto precisa ma in realta’ e’ il contrario. Analizziamo i seguenti commi della Legge 7 agosto 1990 n.250, la legge delle “Provvidenze per l’editoria e riapertura dei termini, a favore delle imprese radiofoniche per la dichiarazione di rinuncia agli utili ….”:

1) art. 3 comma 10: “contributi per testate organi di partiti e movimenti politici che abbiano il proprio gruppo parlamentare in una della camere o rappresentanze nel parlamento europeo o siano espressione di minoranze linguistiche riconosciute ……”. Negli anni passati alcuni tra i principali giornali italiani, veramente organi di partiti politici (L’Unita’, La Padania, etc.), ricevevano i contributi.

2) art. 3 comma 2: “ contributi per quotidiani editi da cooperative di giornalisti”. E qui incontriamo il nostro amico quotidiano Area della societa’ AREA Agenzia Coop. A.R.L, che riceve sussidi per un totale di € 1 .032.913,80 nel 2006.

…segue…

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Italia chiama Italia su Radio Città Futura:

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL