L’Agcom sanziona i mini-spot nel calcio

La Commissione servizi e prodotti ha oggi ingiunto alla RAI il pagamento di due sanzioni, per complessivi 230.000 euro, per la reiterata violazione delle norme sui “mini-spot” inseriti nelle trasmissioni delle partite di calcio


La Commissione servizi e prodotti dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduta da Corradò Calabrò, relatori i Commissari Sortino e Magri, ha oggi ingiunto alla RAI il pagamento di due sanzioni, per complessivi 230.000 euro, per la reiterata violazione delle norme sui “mini-spot” inseriti nelle trasmissioni delle partite di calcio. Le sanzioni si riferiscono agli incontri del campionato europeo 2007 e a partite di calcio tra Club nazionali.
Il posizionamento dei “mini-spot”, in momenti di gioco che non danno luogo a recupero, è risultato non in linea con la delibera dell’Autorità concernente il regolamento in materia di pubblicità radiotelevisiva e televendite.
Nella stessa seduta la Commissione ha sanzionato l’emittente Italia 1 con 20.000 Euro per aver trasmesso una pubblicità volta a reclamizzare i personaggi della serie Pokemon a ridosso allo stesso cartone animato.
La Commissione infine ha diffidato l’emittente “La 7” per lo sforamento dei tetti pubblicitari.
Il Presidente Corrado Calabrò ha dichiarato: “la Commissione europea ci sollecita ad una vigilanza continua sulla pubblicità televisiva e noi stiamo attuando tutti gli interventi necessari di conseguenza”.

printfriendly pdf button - L’Agcom sanziona i mini-spot nel calcio
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - L’Agcom sanziona i mini-spot nel calcio

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL