LCN: tanto rumore per nulla

Il Commissario ad acta nominato dal Consiglio di Stato in sostituzione all’inerte Agcom per la revisione del Piano di assegnazione dei logical channel number (LCN) ha avviato i lavori e, salvo proroghe, li concluderà entro fine maggio.

Ammesso – ma non concesso – che riesca a sbrogliare l’ingarbugliata matassa in un termine così ristretto, che gli inevitabili ricorsi che verranno introdotti contro i provvedimenti di (ri)assegnazione o dello stesso commissario non ostacolino la definizione lineare della revisione del Piano, bene che vada arriveremo al 2015. Cioè quando il tutto dovrà essere riscritto per l’avvento del DVB-T2.
 
printfriendly pdf button - LCN: tanto rumore per nulla