Libertà di informare. La FNSI propone un cartello per ricorrere alla Corte europea. Appello ai giuristi italiani per difendere i “disobbedienti”

Contro il bavaglio e contro ogni forma di oscuramento della pubblica opinione, si è riunita oggi nella sede della Fnsi l’assemblea dell’associazionismo civile e culturale.

Una riunione aperta a tutti i movimenti e i comitati che in questi mesi hanno promosso le più diverse iniziative contro il ddl Alfano sulle intercettazioni e sulla cronaca giudiziaria. Si è deciso di promuovere un cartello di associazioni, aperto all’adesione di qualsiasi organizzazione, a prescindere da vincoli di schieramento e di appartenenza, che avrà come punto di riferimento la Carta costituzionale e il no ad ogni forma di bavaglio e di censura, allo scopo di assicurare ai cittadini il loro diritto di conoscere e di sapere. Le associazioni riunite, fra le altre iniziative, hanno deciso di:  1.presentare insieme, alla Corte europea per i diritti umani di Strasburgo, l’esposto che sarà condiviso da tutte le sigle e sottoposto su una molteplicità di siti alla firma dei cittadini;  2.rivolgere un appello ai giuristi e ai costituzionalisti italiani, affinché formino un collegio di difesa per sostenere in tribunale e alla Corte costituzionale chiunque sarà colpito per aver disobbedito ad una legge ingiusta ed incivile;  3.aderire al documento sottoscritto dai direttori di testata insieme alla Fnsi;  4.aderire a tutte le iniziative che ciascuna organizzazione promuoverà, a partire dalle manifestazioni già programmate per il 7 giugno contro i tagli alla cultura e per il 15 giugno contro le drastiche riduzioni dell’intervento pubblico per l’editoria, l’emittenza e la stampa italiana all’estero;  5.di promuovere una grande manifestazione nazionale, nei tempi e nei modi che si renderanno necessari qualora questo scellerato ddl dovesse andare all’approvazione. La Fnsi, intanto, riunirà martedì 8 giugno la conferenza nazionale dei Comitati di Redazione, in contemporanea con il ritorno del ddl Alfano nell’aula del Senato.
printfriendly pdf button - Libertà di informare. La FNSI propone un cartello per ricorrere alla Corte europea. Appello ai giuristi italiani per difendere i "disobbedienti"
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Libertà di informare. La FNSI propone un cartello per ricorrere alla Corte europea. Appello ai giuristi italiani per difendere i "disobbedienti"

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL