Matrimonio Sky-Fastweb: da oggi è possibile sottoscrivere l’abbonamento “Home Pack”, che semplifica e riduce i costi. Ma Mediaset prepara le contromosse

Per evitare quanto accaduto in Gran Bretagna, dove la società di Rupert Murdoch è stata costretta ad acquistare un operatore telefonico, due settimane fa Sky aveva annunciato l’inaugurazione di un accordo con l’operatore di tlc Fastweb.

Il target era proporre, insieme, un pacchetto che combinasse pay tv, internet e telefonia fissa e che risvegliasse un po’ la voglia di convergenza, dopo le batoste dell’Iptv. L’imperativo d’obbligo era quello di fare in modo che nessuna delle due offerte (internet, telefonia e tv satellitare) apparisse low cost, dal momento che entrambi gli operatori si trovavano al top dei rispettivi settori e che i clienti di ambedue erano i cosiddetti alto-spendenti, cioè coloro che puntano più sulla qualità che sui costi ridotti. Il motivo dell’accordo era semplice: semplificare le procedure di abbonamento, pagamento e mantenimento dei due servizi, rendendo il prezzo unico più attraente. E contrastando, così, dal lato Sky, i prezzi più convenienti del pacchetto Calcio di Mediaset Premium, e sul lato Fastweb, la concorrenza di Telecom e il ritorno di Vodafone. E Mediaset, come ha reagito a questa (forse) imprevista contromossa? Pur non volendosi vincolare a nessun operatore telefonico (si mormora, però, di un rapporto preferenziale con Telecom), correrà ai ripari rendendo più allettante l’offerta pay di Premium. È stata annunciata, al momento ufficiosamente, una conferenza stampa per la presentazione della nuova offerta, che si dovrebbe tenere a Milano tra il 21 e il 22 febbraio. “Tendenzialmente la nostra logica è proprio opposta a quella di Sky – dicono d Cologno Monzese, secondo quanto riportato su Italia Oggi – perché noi lavoriamo con una logica aperta, senza esclusive con aziende di decoder o con operatori di tlc”. Pochi giorni fa, tra l’altro, l’azienda ha firmato un accordo con Bbc e Discovery per l’apertura di due nuovi canali di documentari, che dovrebbero contribuire a contrastare la crisi delle reti generaliste. Passando all’accordo tra Sky e Fastweb, dall’ufficio italiano dell’azienda di Murdoch spiegano: “Sky e Fastweb offrono da sempre ai propri clienti servizi di altissima qualità con il massimo dell’innovazione e con questo accordo mettono insieme le loro migliori tecnologie, i contenuti più pregiati e i servizi più efficienti per creare qualcosa di unico sul mercato italiano”. Con due parole d’ordine: semplificazione e risparmio. Le cifre dei nuovi abbonamenti, però, erano rimaste nel più completo silenzio sino ad oggi. Sul forum di Tom’s Hardware, però, sono state rese note ufficiosamente. Il risparmio c’è: si parla di 5 euro in meno al mese per chi sceglie il servizio ADSL wholesale, 10 euro in meno per la copertura in fibra ottica o ADSL ULL. In sostanza, i clienti Sky che scegliessero l’abbinata con il primo servizio pagherebbero 69 euro totali al mese, con un solo Sky Pack (Calcio, Cinema o Sport) e due Channel Pack (Lifestyle, Serie Tv, ecc.), che rappresenta il minimo abbonamento per accedere all’offerta. Con il massimo, ossia 3 Sky Pack, si toccherebbe quota 104 euro mensili. Al contrario, con la seconda opzione (5 euro di sconto), pagherebbero 64 euro come minimo e 99 come tetto massimo, con l’abbonamento Fastweb Parla&Naviga Casa fornito per i canonici 45 euro e quello semplice di Sky a soli 29 euro. Per i nuovi clienti ci saranno, inoltre, contributi di attivazione, mentre la vera incognita restano i vecchi (pochi) clienti dell’Iptv di Fastweb, il cui destino non è ancora stato deciso e appare più che mai incerto. Unico neo? L’accordo dovrebbe prevedere, nel prossimo futuro, delle possibilità di accesso all’offerta per quei clienti che, al momento, dispongono già, separatamente, dei due abbonamenti, ma per il momento non è ancora stato previsto nulla. (L.B. per NL)
printfriendly pdf button - Matrimonio Sky-Fastweb: da oggi è possibile sottoscrivere l’abbonamento “Home Pack”, che semplifica e riduce i costi. Ma Mediaset prepara le contromosse