Viaggio nelle micro web tv. Mantova Tv, l’informazione che non vuole vendersi alle tv

Professionalità e attenzione alla realtà locale: questi gli ingredienti di Mantova Tv, la micro web tv che da quattro anni racconta la via culturale e sociale di Mantova e provincia per promuoverne un’immagine positiva.

Lontana dalla cronaca e dalla politica,Mantova Tv concorre con le tv locali della zona puntando su un’offerta contenutistica di migliore qualità, grazie alle competenze professionali dei suoi fondatori. Mantova Tv si compone di un canale on demand e di un canale live, sui quali vengono pubblicati contenuti giornalistici privi di una periodicità fissa e totalmente autoprodotti, che vengono anche ceduti a terzi. I fondatori di Mantova Tv aspirano ad interagire con altre web tv e attendono, fiduciosi, lo sviluppo delle tv connesse ad Internet, mentre escludono collaborazioni con le emittenti locali. Conosciamo meglio questa micro web tv con l’intervista che segue, realizzata grazie alla collaborazione di Massimo Vincenzi.
 
Quando e perché nasce Mantova Tv? Qual è la sua mission?
 
Nasce nel gennaio 2007 dalla passione mia e di mio fratello per le news, confezionate impiegando i mezzi di produzione del mio studio video (regolare seconda attività) e le conoscenze acquisite durante un precedente periodo di collaborazione con una tv locale. La nostra web tv si può definire una micro web tv informativa territoriale e ha come mission la promozione del territorio (la città e la provincia di Mantova) presentandone eventi, iniziative, mostre, curiosità, etc. Si tratta di una web TV "positiva", non di denuncia, che non scava dentro i fatti di cronaca e nemmeno dentro gli “intrallazzi” della politica.
 
Come si articola il palinsesto di Mantova Tv? Con quale periodicità aggiornate i contenuti?
 
La web TV ha un canale on demand e una canale live. Nel canale on demand sono presenti clip di carattere videogiornalistico, di durata variabile tra 1’30" e 3′, molto simili ai servizi delle tv locali, con giornalista fuori campo, ma più curati rispetto alle tv dato il maggior tempo a disposizione per la loro preparazione. Non c’è una periodicità vera e propria (e la mancanza di una precisa periodicità ci ha permesso di non dover registrare una testata giornalistica). La web TV viene aggiornata nel suo canale on demand quando sono disponibili nuovi contenuti, e questo succede circa 3 o 4 volte a settimana, senza un giorno della settimana preciso. Il canale live viene utilizzato per pubblicare video di lunga durata, sia che si tratti di appuntamenti in diretta oppure registrazioni (es. convegni, spettacoli, etc.).
 
Perché scegliere il mezzo di internet per diffondere i contenuti di Mantova Tv? I vostri contenuti sono trasmessi anche su canali satellitari o digitali terrestri? In caso contrario, avete mai pensato di proporvi agli operatori di rete locali come fornitori di contenuti?
 
Abbiamo scelto il web perchè ovviamente costa pochissimo, si possono raggiungere persone molto distanti (magari provenienti dal territorio di cui parliamo) e perchè è un mezzo ancora libero che permette soluzioni tecnologiche ed espressive all’avanguardia e allo stesso tempo molto personalizzate. La web TV è alla sua versione 6 e ogni anno vengono introdotte novità. I nostri contenuti sono trasmessi solo sulla web TV; si tratta di contenuti autoprodotti al 100% (a meno di eventuali spot pubblicitari già realizzati da terzi, pur essendo noi attrezzati per realizzarli). Mantova Tv si affianca alle due tv locali della zona con le quali spesso si trova a condividere interviste ed eventi e rappresenta una voce in più, solo sul web. Non abbiamo alcuna intenzione di vendere i nostri contenuti alle tv locali e nemmeno abbiamo richieste in tal senso. Ben vengano collaborazioni nate nella FEMI, federazione micro web TV di cui facciamo parte.
 
Come descrivereste il web-spettatore di Mantova Tv? E’ possibile circoscrivere il vostro target?
 
No, non abbiamo un target essendo molto vari i nostri contenuti. Da 15 a 60 anni o più, tutti prima o poi possono trovare qualche argomento interessante nella nostra web tv.
 
Se il citizen journalism è oggi un fondamentale contributo degli utenti alla pubblicazione di prodotti audio e video online, lo favorite in qualche modo?
 
Noi, in quanto professionisti nella produzione di audiovisivi (il mio studio è nato 10 anni fa ed ha sempre lavorato con strumentazione broadcast -camere a spalla- con massima qualità televisiva), riteniamo che il citizen journalism sia importante in quanto ha fatto capire come possano essere raccontate storie interessanti che altrimenti non sarebbero mai state trattate, ma riteniamo, al tempo stesso, fondamentale la professionalità nella realizzazione dei contenuti audiovisivi che anche le web tv devono pubblicare: le inquadrature, la luce, i commenti giornalistici, tutto per noi deve essere professionale e questo anche in virtù del fatto che noi puntiamo a farci pagare per i contenuti che mettiamo online, trattando spesso di eventi, inaugurazioni, etc.. Copia delle nostre clip on demand possono essere acquistate dai diretti interessati.
 
Di quante e quali figure professionali necessita la vostra web tv per realizzare e trasmettere i propri contenuti? Ci sono anche volontari che collaborano con Mantova Tv ?
 
Alla web TV lavoro io con mio fratello e un aiutante (ricompensato per le sue saltuarie collaborazioni). La ricerca di volontari in 4 anni ha dato esito negativo: qui, anche senza esperienza, non si muove nessuno se non è pagato.
 
Cosa ne pensate delle tv connesse ad internet? Potranno supportare la veicolazione dei vostri contenuti e diventare valide alternative alle piattaforme del DTT o del satellite?
 
Preferiremmo che tutte le web tv possano essere selezionate attraverso un apposito decoder e telecomando, su cui magari effettuare la selezione non attraverso un numero ma attraverso le lettere iniziali delle web TV, in modo che ogni progetto possa avere la stessa dignità e potenzialmente la stessa visibilità. In alternativa, aspettiamo con impazienza la congiunzione finale tecnologica tra web e apparecchio televisivo così che si possa navigare sul web tramite lo schermo televisivo e quindi selezionare anche le web tv. La nostra ultima versione è in tecnologia flash full screen liquid layout, il che significa avere video in full screen e non più racchiusi in una piccola finestrella.
 
La raccolta pubblicitaria sul web sta crescendo negli ultimi anni? Come si sostiene Mantova Tv?
 
Si sostiene in teoria con la cessione delle copie dei contenuti realizzati e con spot pubblicitari che possiamo pubblicare in home page. In pratica, anche dopo 4 anni, la nostra web tv si sostiene con i miei risparmi e, quindi, io finanzio il progetto web tv con parte dei ricavi del mio principale lavoro.
 
Quanto al recente regolamento approvato dall’Agcom, pensate che possa essere utile per fare ordine nel settore delle produzioni web, siano esse radio o tv? Chi sorpassa i 100mila euro di fatturato può effettivamente divenire competitivo nei confronti dei contenuti diffusi con i mezzi tradizionali?
 
Pensiamo che non si possa diventare competitivi con i mezzi tradizionali, e parlo in primis delle tv locali, fino a che queste ultime continueranno a ricevere milioni di euro di finanziamento per poi scadere in produzioni di bassa qualità. O si ritengono importanti le web tv (almeno quelle realizzate con una certa professionalità), come ulteriori canali di comunicazione, e si stanziano finanziamenti pure a loro favore o si tagliano tutti i fondi alle tv locali. Allora si è pari.
 
(a cura di D.A. e M.M. per NL)
 
printfriendly pdf button - Viaggio nelle micro web tv. Mantova Tv, l'informazione che non vuole vendersi alle tv