Mediaset: approvati i risultati del primo trimestre 2009

Mediaset comunica i propri dati. Bilancio consolidato: ricavi netti: 967,2 milioni di euro; risultato operativo: 139,3 milioni di euro: utile netto: 60,0 milioni di euro.

Italia: ricavi netti: 807,8 milioni di euro; utile netto: 47,4 milioni di euro; costi televisivi: -1,8%. Ascolti: Canale 5 prima rete italiana assoluta. Le reti Mediaset confermano la leadership tra il pubblico 15-64 anni. Ricavi Pay Tv Mediaset Premium: + 63,7% Spagna: ricavi netti: 159,7 milioni di euro; utile netto: 29,3 milioni di euro; redditività operativa: 27,3%; ascolti: Telecinco prima rete spagnola in prime time

Comunicato stampa Mediaset

Il Consiglio di Amministrazione di Mediaset, riunitosi oggi sotto la Presidenza di Fedele Confalonieri, ha approvato la relazione sul primo trimestre 2009.

I risultati del Gruppo dei primi tre mesi dell’esercizio hanno risentito dell’accentuarsi, soprattutto in Spagna, della profonda fase recessiva che ha investito l’economia mondiale nel corso degli ultimi mesi del 2008, determinando una sensibile contrazione degli investimenti pubblicitari nei due mercati geografici di riferimento.

In tale contesto, il Gruppo ha comunque contenuto rispetto ai propri concorrenti la flessione della raccolta pubblicitaria, consolidando le proprie quote di mercato e mantenendo la leadership d’ascolto sui target commerciali di riferimento e conquistando con Canale 5 il primo posto assoluto su tutto il pubblico televisivo nel periodo di garanzia.

La forte azione di controllo esercitata sui costi televisivi e l’ottimo andamento di Mediaset Premium hanno inoltre consentito di attenuare, soprattutto in Italia, l’impatto negativo sui margini economici indotto dai minori ricavi pubblicitari.


RISULTATI CONSOLIDATI GRUPPO MEDIASET

L’andamento dei primi tre mesi del 2009 è sintetizzato nei seguenti risultati:

  • I ricavi netti consolidati del Gruppo Mediaset ammontano a 967,2 milioni di euro in flessione del 12,0% rispetto ai 1.098,9 milioni di euro del primo trimestre 2008.
  • L’ebit è pari a 139,3 milioni di euro rispetto ai 255,8 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente.
  • La redditività operativa si attesta al 14,4% rispetto al 23,3% del primo trimestre 2008.
  • L’utile prima delle imposte e della quota di competenza degli azionisti terzi è pari a 113,9 milioni di euro rispetto ai 231,0 milioni di euro del primo trimestre 2008.
  • L’utile netto di competenza del Gruppo è pari a 60,0 milioni di euro rispetto ai 121,0 milioni di euro del primo trimestre dell’anno precedente.
  • La posizione finanziaria netta di Gruppo passa da -1.371,7 milioni di euro del 31 dicembre 2008 a -1.256,3 milioni di euro al 31 marzo 2009.
  • Nei primi tre mesi dell’esercizio la generazione netta di cassa è stata pari a 122,5 milioni di euro rispetto ai 279,9 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente.


ANALISI DEI RISULTATI PER AREE GEOGRAFICHE

Italia

  • Nel primo trimestre 2009 i ricavi netti consolidati hanno raggiunto gli 807,8 milioni di euro in diminuzione del 5,0% rispetto agli 850,5 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente.

    Ricavi pubblicitari televisivi lordi: raggiungono i 645,7 milioni di euro con una flessione del 13,0% rispetto ai 742,1 milioni di euro del primo trimestre 2008.
    Sulla base dei dati Nielsen relativi ai primi due mesi dell’esercizio, la raccolta pubblicitaria delle reti Mediaset ha mostrato un rallentamento decisamente più contenuto sia rispetto a quello del mercato pubblicitario complessivo (-22,2%) sia a quello del mercato pubblicitario televisivo (-23,1%), escludendo in entrambi i casi il  contributo di Mediaset.

    Ricavi Mediaset Premium: i ricavi Pay Tv (vendita di carte, ricariche ed Easy Pay) hanno raggiunto i 72,2 milioni di euro con una crescita del 63,7% rispetto ai 44,1 milioni di euro dei primi tre mesi del 2008.
    Le carte attive al 31 marzo 2009 sono pari a circa 3,3 milioni rispetto ai 2,9 milioni del 31 dicembre 2008.


  • L’ebit si è attestato a 95,6 milioni di euro rispetto ai 137,9 milioni di euro del primo trimestre 2008.


  • I costi televisivi totali registrano una diminuzione dell’1,8% rispetto al primo trimestre 2008 a conferma di una scrupolosa politica di efficienza che non ha effetti sulla ricchezza del palinsesto e sugli ascolti delle reti Mediaset.


  • L’utile netto è stato pari a 47,4 milioni di euro rispetto agli 80,5 milioni di euro del primo trimestre 2008.


Ascolti televisivi: nei primi tre mesi dell’esercizio le reti Mediaset confermano la leadership nazionale in tutte le fasce orarie tra i telespettatori tra i 15 e i 64 anni (target commerciale): Mediaset registra il 42,0% in prima serata e il 42,1% nelle 24 ore.
Canale 5 oltre a essere prima rete italiana in prime time su tutto il pubblico televisivo nel periodo di garanzia con il 22,9% (11 gennaio – 31 marzo) è la rete italiana più vista nel target commerciale con il 24,8% in prima serata e il 23,7% nelle 24 ore.


Spagna

  • Nei primi tre mesi del 2009 i ricavi netti consolidati generati dal Gruppo Telecinco sono stati pari a 159,7 milioni di euro rispetto ai 249,0 milioni di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. Tale risultato ha ovviamente risentito della congiuntura economica e finanziaria negativa sia a livello nazionale che internazionale.

  • L’Ebit, anche in virtù del forte controllo dei costi complessivi (-11,5%), è stato pari a 43,7 milioni di euro rispetto ai 117,9 milioni di euro del 2008.

  • La redditività operativa è pari al 27,3% (47,4% nel primo trimestre del 2008).

  • Il risultato pre-imposte si attesta a 32,1 milioni di euro rispetto ai 110,2 milioni di euro dell’esercizio precedente.

  • L’utile netto è stato pari a 29,3 milioni di euro rispetto agli 81,5 milioni di euro dei primi tre mesi del 2008.

  • Ascolti televisivi: Telecinco consolida il proprio ruolo di prima rete assoluta spagnola in prime time con il 17,5%.


EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

Lo scenario macroeconomico continua a essere caratterizzato a livello globale da grande incertezza circa la durata e l’intensità della fase recessiva in corso, e conseguentemente prosegue la diffusa tendenza degli operatori a effettuare drastiche riduzioni o rinvii dei propri investimenti pubblicitari.

Tali condizioni continueranno a caratterizzare in particolare il mercato spagnolo, mentre in Italia, in un contesto che rimane comunque estremamente difficile, le evidenze al momento disponibili portano a ritenere che la flessione del mercato pubblicitario possa gradualmente attenuarsi nel corso dei prossimi mesi. In particolare, nella seconda parte dell’anno che si confronterà con il momento più critico dell’anno precedente, la raccolta pubblicitaria potrebbe manifestare un rallentamento decisamente inferiore rispetto a quello registrato nei primi mesi.

Tuttavia, pur tenendo conto anche di tali elementi di differenziazione nei due principali mercati di riferimento del Gruppo, si confermano le indicazioni già espresse alla fine dello scorso esercizio relativamente alla previsione di riduzione dei ricavi pubblicitari. Questa riduzione dovrebbe conseguentemente determinare un risultato operativo e netto consolidato inferiori rispetto a quelli dell’esercizio precedente.
 
L’entità di tale scostamento sarà contenuta attraverso la politica di forte attenzione e controllo dei costi televisivi, con l’obiettivo di non pregiudicare comunque il raggiungimento delle quote d’ascolto delle reti Mediaset e di Telecinco che anche al termine dei primi quattro mesi consolidano la leadership nella fascia di maggior ascolto sui target commerciali di riferimento.
Canale 5, in particolare, si conferma prima rete italiana in prime time su tutto il pubblico televisivo nel periodo di garanzia (11 gennaio – 30 aprile).

printfriendly pdf button - Mediaset: approvati i risultati del primo trimestre 2009
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - Mediaset: approvati i risultati del primo trimestre 2009

Non perdere le novità dei settori radiotelevisivo, editoriale e delle telecomunicazioni

Gratis la newsletter di NL