“Mentana condicio” sfida le regole restrittive della RAI

"Gli ottimisti dicono sempre che ogni situazione difficile ci regala un’opportunità", scrive Enrico Mentana, in una lettera aperta al direttore del Corriere della Sera, Paolo Mieli.

Ecco, l’ottimista Mentana, reso tale da un anno di vacanza dai tormenti della televisione, ha colto al volo la possibilità generata da una situazione molto difficile, quella venutasi a creare in seguito alla decisione, ormai nota, della Commissione di Vigilanza Rai, che ha di fatto messo in quarantena l’informazione televisiva in vista delle elezioni regionali. Dalle pagine di questo periodico abbiamo già stigmatizzato tale decisione ma, – come tutti gli organi informativi – ci siamo mantenuti entro i limiti della critica pura e semplice. Il buon Mentana, cui la pausa dal piccolo schermo avrà concesso di pensare e partorire nuove idee, ha deciso che, piuttosto che portare il cane al parco, questa "situazione difficile" era ciò che ci voleva per rimettersi in gioco. E per farlo ha scelto un modo che ha lasciato spiazzati in tanti: lui, vecchio volpone dell’infotainment televisivo, sfida la par condicio, sul web. È partito oggi, infatti, "Mentana condicio", un appuntamento online, fruibile dal sito del Corriere della Sera, in cui il giornalista – da oggi al al 28 marzo – organizzerà dibattiti tra esponenti politici e candidati, in barba alle leggi restrittive sulla par condicio, che concernono – per ora, e c’è da giurarsi per l’ultima volta – soltanto la televisione. Ciò che a Santoro e Vespa è stato vietato, perlomeno nella loro manifestazione usuale, Mentana, con l’ausilio di Mieli e della sua lungimiranza, se l’è preso. E neanche tanto con la forza, ma semplicemente con ingegno e buon senso. Pare assurdo, infatti, che la bagarre creatasi attorno al caso (o caos)-Liste, ad esempio, non abbia potuto avere nessuna eco nei dibattiti televisivi, a causa della decisione della Commissione di Vigilanza: coloro, infatti, che non hanno possibilità di accedere ad internet giornalmente, devono attendere il giorno successivo per saperne qualcosa, o fidarsi dei brevi servizi dei telegiornali a cui, coi tempi che corrono, è meglio non affidarsi anima e corpo.  Oggi Mentana ha esordito con un dibattito – andato online alle 16.45 e fruibile in qualsiasi momento dal portale corriere.it – cui erano presenti il ministro della Difesa, Iganzio la Russa, ed il vice segretario del partito Democratico, Enrico Letta, accompagnati dai giornalisti del Corriere Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. Il prossimo appuntamento è previsto per domani. (G.M. Per NL)
printfriendly pdf button - "Mentana condicio" sfida le regole restrittive della RAI