Microsoft, corsa alla comunicazione pubblicitaria

La corporation statunitense vuole diventare una “advertising company”


Le notizie girano in fretta. Così l’annuncio di Steve Ballmer, Ceo di Microsoft corporation, partendo da Parigi, è finito su tutti i giornali. Microsoft si incammina in quella particolare direzione dove una grossa fetta di fatturato viene fatta dalla pubblicità. Sull’esempio di Apple e Google, Ballmer assicura che nel giro di pochi anni gli introiti dell’advertisement copriranno il 25% almeno dei ricavi. Una politica nuova per l’azienda di Redmond che considera necessaria questa svolta, rimarcata dalla crescita esponenziale del mercato in questione: sembrerebbe infatti che la pubblicità, oltre ad essere una delle maggiori fonti di finanziamento di internet e tutto ciò che ne è connesso ai media, avrebbe un potenziale valutato intorno ai 550 miliardi di dollari l’anno. Microsoft, dal canto suo, ha cominciato questa rivoluzione commerciale acquisendo, per 6 miliardi di dollari, la società aQuantive, a quanto pare leader nel mercato e specializzata nelle compagne pubblicitarie online. La società di Bill Gates vuole seguire il trend, in positivo aumento grazie alla diffusione sempre più capillare di internet e all’evoluzione stessa delle metodiche di distribuzione degli advertisement nelle schermate web. Gli utenti si spostano sempre di più verso i media sui quali possono prendere decisioni in totale autonomia, i media di cui possono trasformare l’apparenza, modificare i contenuti: questi i punti cardine del successo, sfruttati dalle grosse corporation per “regalare” sempre più pubblicità, sempre più personalizzata. (Marco Menoncello per NL)

Questo sito utilizza cookie per gestire la navigazione, la personalizzazione di contenuti, per analizzare il traffico. Per ottenere maggiori informazioni sulle categorie di cookie, sulle finalità e sulle modalità di disattivazione degli stessi clicca qui. Con la chiusura del banner acconsenti all’utilizzo dei soli cookie tecnici. La scelta può essere modificata in qualsiasi momento.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi strumenti di tracciamento sono strettamente necessari per garantire il funzionamento e la fornitura del servizio che ci hai richiesto e, pertanto, non richiedono il tuo consenso.

Questi cookie sono impostati dal servizio recaptcha di Google per identificare i bot per proteggere il sito Web da attacchi di spam dannosi e per testare se il browser è in grado di ricevere cookies.
  • wordpress_test_cookie
  • wp_lang
  • PHPSESSID

Questi cookie memorizzano le scelte e le impostazioni decise dal visitatore in conformità al GDPR.
  • wordpress_gdpr_cookies_declined
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_allowed_services

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
Send Mail 2a1 - Microsoft, corsa alla comunicazione pubblicitaria

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL