NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009
Terminata la stagione estiva, sono arrivati gli attesi dati Audiradio relativi alla stagione più calda, e rilevati nel periodo compreso tra il 13 giugno ed il 31 luglio 2009.
Nel giorno medio ieri, sono state poche le modifiche al posizionamento in classifica delle emittenti nazionali, ma sensibili sono le variazioni in termini di numeri di ascolto. La prima la troviamo al vertice: pur mantenendo il primato, Radio 1 scende per la prima volta sotto la soglia dei 6 milioni, totalizzando 5.994.000 contatti. La distanza da RTL 102.5 si assottiglia, grazie anche all’impennata di quest’ultima: sono 5.391.000 gli ascoltatori dei “very normal people”, 208.000 (…)
 

S’intensificano i controlli da parte delle Unità Speciali della Guardia di Finanza – Nucleo Speciale per la Radiodiffusione e l’Editoria, in collaborazione con l’Agcom, presso le emittenti radiotelevisive, generalmente finalizzati ad accertare la regolarità della posizione in tema di diritti d’autore e diritti connessi ai diritti d’autore.

 
Cominciano a concretarsi i segnali di una inversione della crisi nella raccolta pubblicitaria radiofonica. La pubblicità sull’antico medium nei mesi di luglio e agosto ha infatti rallentato la caduta che l’aveva caratterizzata dall’inizio dell’anno.
In disparte il consueto approfondimento dei dati delle nazionali, come di consueto incartato per questo periodico dal giornalista massmediologo Nicola Franceschini, scomponiamo i valori per desumere il comportamento delle superstation e delle locali con più di
Il CNT-Terzo Polo Digitale, in sintonia con l’argomento del nostro editoriale di questa settimana, dà conto dell’esito della riunione dello scorso 25 settembre del Comitato Nazionale Italia Digitale (CNID), "il cui compito, come è noto, è quello di definire e coordinare le attività necessarie alla realizzazione dello switch-off nazionale".
In Campania i prezzi degli interventi necessari per adeguare gli impianti televisivi alla ricezione del segnale digitale saranno tra più bassi d’Italia, tra le Regioni che passeranno al digitale terrestre entro l’anno.
Ci scrive un attento lettore a riguardo del comunicato stampa della Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige sulla prossima digitalizzazione televisiva del territorio da noi riportato ieri.
Spiega il sindacato Fasipress in un comunicato odierno: "C’è voluta la mediazione della Regione e della Provincia per bloccare la richiesta di mobilità per 37 (su 67) giornalisti del gruppo di cui fanno parte la televisione E’tv-Rete7 e il quotidiano L’Informazione-Il Domani (edizioni di Parma, Reggio Emilia, Bologna e Modena)".
"Il canone è una tassa di possesso, non è legata al palinsesto Rai. Il mancato pagamento non solo comporta sanzioni, ma, se reiterato, comporta l’emissione di un decreto ingiuntivo".
Prosegue la polemica sul pagamento del canone RAI dopo la dura campagna avviata dai quotidiani di centro-destra Il Giornale e Libero come forma di protesta contro programmi della concessionaria pubblica (generalmente strizzanti l’occhio alla sinistra) ritenuti faziosi (in primis la trasmissione Annozero).
Scrive il Cadcons: "In una riunione svoltasi nella sede dei Monopoli di Stato con RAI e Endemol avvenuta venerdì scorso il Codacons – che ha raccolto centinaia di deleghe di teleutenti che intendono chiedere i danni alla RAI per "Affari tuoi’ – ha presentato le proprie richieste per rendere più trasparente il gioco dei pacchi".

"Mentre si discute se la Rai deve essere un po’ piu’ di destra o un po’ piu’ di sinistra, come se la perfetta applicazione del manuale Cencelli corrispondesse al compito del servizio pubblico, l’occasione puo’ essere quella giusta per portare alla luce e chiarire perche’ la Rai non rispetta la legge che la obbliga a rendere pubblici i rapporti di consulenza esterna,

I primi, il 28 ottobre, saranno gli abitanti di Bolzano e delle valli laterali. Gli ultimi, l’11 novembre, gli utenti di Bressanone della val d’Isarco.
Ci scrive il sindacato autonoma Libersind a riguardo della polemica in corso sul pagamento del canone RAI.
Il Consiglio dei Ministri del 22 settembre ha approvato la finanziaria per il 2010 e contestualmente gli interventi di finanza pubblica per gli anni 2010-2013.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
TGCOM, la testata multimediale del Gruppo Mediaset diretta da Paolo Liguori, presenta la nuova applicazione per iPhone e iPod touch.
La partecipazione diretta (fisicamente sul campo) ai primi due giorni di switch off nell’area tecnica 1 (Piemonte occidentale, province di Cuneo e Torino) ha permesso di verificare quanto fosse corretto ciò che questo periodico andava ripetendo da mesi.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
Il quarto bimestre 2009 di Audiradio assegna il primato dell’ascolto nazionale privato a RTL, che aumenta di ben 208.000 utenti la propria audience, collocandosi complessivamente a 5.391.000 utenti.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
28 settembre 2009. Una data importante per Gruppo Finelco che presenta il suo ultimo progetto, la WEB TV in alta definizione. Tre canali televisivi che propongono tutto quello che le emittenti del Gruppo sanno fare meglio: musica e intrattenimento.
"Il ministero si e’ mosso nell’ambito di quanto previsto nel contratto di servizio, che all’articolo 39 comma 2 dice che il Ministero ‘cura la corretta attuazione del contratto di servizio’". Così si è espresso il viceministro del Ministero dello Sviluppo Economico Paolo Romani in una intervista a Radio Radicale a
Il Codacons ha presentato nei giorni scorsi un ricorso all’Autorità Garante della Privacy relativo all’ingente quantità di documenti inerenti la vita dei cittadini, custoditi in alcuni casi anche da oltre 20 anni nei Commissariati di tutta Italia.
DaL 28 settembre un nuovo programma all’interno dell’offerta di Dahlia TV: Dahlia Explorer, il primo canale di documentari sul digitale terrestre, con natura, scienza, tecnologia, crime e lifestyle.
Presto sarà disponibile un telecomando vocale per l’interazione con la Iptv, la televisione su internet. Lo ha annunciato il consigliere di amministrazione RAI Guglielmo Rositani al Prix Italia.
I nostri lettori hanno già conosciuto Davide Camera, giornalista esperto di cose radiofoniche, autore di "Un microfono sempre aperto" (Boopen editore) e di qualche articolo pubblicato su queste pagine.
Non capita tutti i giorni che una trasmissione, per quanto annunciata in pompa magna ed al suo esordio stagionale, faccia uno share doppio rispetto alla media della rete.
Pare che sia come vedere la tv a casa con la qualità del cinema. L’opportunità viene dal nuovo standard 4K elaborato dal centro ricerche RAI di Torino, che sarà sperimentato su Yes Italia, il canale tematico digitale dedicato al turismo e al made in Italy.
Il 23 settembre presso la Direzione Generale della Società si è riunito per la terza volta il Comitato Paritetico della SIAE e delle Associazioni di Categoria dei D.J. (A-DJ – A.I.D. – ANPAD – ASSODEEJAY di ASSOARTISTI) istituito per il monitoraggio della licenza sperimentale “Copie – Lavoro” dei disk jockey.
La FRT (Federazione Radio Televisioni) dà notizia di un importante provvedimento giurisidizionale in tema di correntezza contributiva ai fini delle domande di ammissione ai benefici a favore delle tv locali ex L. 448/1998.
E’ più che legittimo che i mass media «richiamino l’attenzione sulla gravità delle conseguenze dell’operato della magistratura» specie se una decisione «incide sulla libertà dei cittadini».
La Comunità Montana Valle Varaita, nella provincia orientale di Cuneo (chiamata allo switch-off digitale in queste ore), è preoccupata che in circa un terzo dei Comuni montani interessati dalla migrazione dell’area tecnica 1 potrebbe essere interrotta la ricezione dei canali RAI.
Lo switch off dell’area tecnica 1 (Piemonte occidentale, costituita dalle province di Cuneo e Torino) ha interessato ieri (e lo farà anche oggi e domani) la provincia orientale di Cuneo, dal Roero al Monregalese.
Il Codacons pubblica il modulo per chiedere la restituzione di un terzo del canone vista l’impossibilità di vedere un canale senza decoder.
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni adotta nuovi provvedimenti a favore degli utenti dei servizi di telecomunicazione. Nell’ambito della sua attività istituzionale in questo campo, l’Agcom ha assunto ieri alcune decisioni a tutela del consumatore.
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha aperto un’istruttoria su Mediaset (RTI) per accertare le caratteristiche dei contenuti dei diversi canali.
New York – Ieri, 23 settembre, il NYTimes pubblicava una riflessione del giornalista Peter Wayner in merito alla proliferazione dei libri digitali.
Google non viola le norme Ue consentendo agli inserzionisti di acquistare parole chiave che coincidono con marchi registrati. E’ il parere l’avvocato generale della Corte di giustizia Ue, Poiares Maduro, su cui i giudici si baseranno per formulare la sentenza.
Il Parlamento francese ha definitivamente adottato il nuovo testo della legge “Hadopi 2” che riguarda la lotta alla pirateria delle opere dell’ingegno presenti in Internet.
Da allora, entro i successivi sei mesi, potranno essere riattivati gli stessi impianti sintonizzati sulle nuove frequenze numeriche assegnate a soggetti pubblici e privati aventi titolo.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
Tivù Sat, la nuova piattaforma gratuita satellitare di Rai, Mediaset e La7, avrebbe già attivato 25.000 card per raggiungere gli utenti esclusi dal digitale terrestre. L’obiettivo (decisamente ambizioso) sarebbe quello di arrivare ad un milione di card gratuite attivate nel 2010.
Riceviamo e pubblichiamo dall’emittente tv nazionale Retecapri un nuovo comunicato di protesta a riguardo della mancata assegnazione del secondo multiplexer nazionale.
Estratto da una circolare della struttura di competenze a più livelli Consultmedia (collegata a questo periodico).
È un Michele Santoro imbufalito quello presentatosi ieri davanti alle telecamere per la conferenza stampa di presentazione della nuova edizione di Annozero. I vertici della Rai stanno osteggiando il suo programma, tuona. “E’ una partenza a ostacoli” quella a cui l’azienda di Stato lo sta costringendo. Le questioni sono due.
Novità in casa TCS-TeleCapriSport. L’editore ha infatti predisposto un piano di potenziamento del palinsesto in maniera sia quantitativa che qualitativa, con l’obiettivo di rendere l’emittente monotematica di solo sport, che trasmette in Campania in analogico e digitale terrestre e in tutto il mondo in streaming, un punto di riferimento per l’informazione sportiva regionale, e non solo.
Paolo Romani (foto) non lo vuole dare a vedere, ma è preoccupato. Molto preoccupato. Sa benissimo che agli italiani si può togliere tutto, ma non la tv ed il calcio. Quindi l’ordine ai suoi uomini è stato netto: ogni switch-off deve essere quanto più possibile indolore.
 

printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 521 del 30/09/2009

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL