NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010
Da una parte ci sono oggettive urgenze: il mercato italiano è invaso da dispositivi mobili connessi a internet (smartphone e tablet pc in primis), che, per funzionare correttamente, necessitano di una capacità trasmissiva che le attuali infrastrutture non sono già in grado di reggere.
 
L’Agcom ha fatto sapere che il tavolo tecnico relativo alle A.T. 5, 6 e 7 previsto per il giorno 5 novembre a Roma è stato spostato "per ragioni organizzative connesse allo svolgimento di riunioni di coordinamento internazionale con Paesi interessati alla digitalizzazione delle aree tecniche in questione".
 
Rifinanziare il bando regionale dell’audiovisivo per altri 26 milioni. E’ questa la risposta che le associazioni di categoria delle emittenti televisive del Lazio hanno chiesto venga data alla crisi di un settore con 60-70 milioni di fatturato e un migliaio di addetti.
E’ online da qualche ora il masterplan delle transizioni e delle assegnazioni sul sito del MSE-Com. La consultazione dei dati è liberamente possibile attraverso una maschera divisa per emittente, sito di trasmissione e data dello switch-off del bacino di riferimento della macroarea AT3.
Costa adriatica: emittenti tv locali a rischio trasmissione dopo il passaggio al digitale. L’argomento è al centro dell’interrogazione dei deputati Pd MIchele Meta e Massimo Vannucci, rivolta al Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani.
 

Il nuovo canale semigeneralista Rai 5, che prenderà il via nelle prossime settimane, ha scelto lo Iab 2010 per la sua prima comunicazione ufficiale.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010
"Ho un problemino devo sistemare in qualcuno di questi stand una certa Ruby". Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi scherza sul caso Ruby alla cerimonia di inaugurazione del Salone della Moto, in corso nei padiglioni della Fiera di Rho-Pero.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Approvato dal Consiglio dei Ministri del 22 ottobre 2010 il disegno di legge ”Norme generali sulla partecipazione dell’Italia al processo normativo dell’Unione Europea e sulle procedure per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea”.
Parte da Cosenza e Crotone il digitale terrestre con il passaggio a pieno regime dal sistema analogico al digitale. In vista dello spegnimento dei vecchi ripetitori analogici, entro il primo semestre del 2011, tutte le istituzioni coinvolte saranno chiamate a impegnarsi per ridurre al minimo le difficolta’ per le emittenti Tv e i disagi per l’utenza, nella fase transitoria.
Il mercato di cellulari e smartphone è uno dei più complessi del momento. Almeno da quando ne esiste uno. Diffusione e popolarità di un sistema possono variare (e, di fatto, variano) di molti punti percentuali da un anno all’altro, o anche tra un quadrimestre e l’altro.
Nonostante il passaggio dall’analogico al digitale terrestre l’Auditel, la societa’ di rilevazione degli ascolti presieduta da Giulio Malgara e guidata dal direttore generale Walter Pancini, e’ bloccata sia sul riassetto azionario che sull’adeguamento delle strutture e delle modalita’ di elaborazione dei dati.
Secondo le stime riportate da Il Sole 24Ore, in un triennio il giro d’affari atteso in Italia per gli ebook potrebbe arrivare a toccare i 70 milioni di euro, mentre già due milioni di italiani hanno scelto di abbandonare il tradizionale libro in favore di quello elettronico.
Il progetto “radio dei grandi classici” – così come lo ha definito Danny Stucchi, direttore dei programmi di Radio Capital – ha come obiettivo la conquista del “tasto n. 6” nell’autoradio degli ascoltatori, attraverso un palinsesto tutto dedicato ai grandi classici della musica.
La Commision Nacional de la Competencia (autorità antitrust spagnola), con risoluzione datata 28 ottobre 2010, ha autorizzato l’operazione di concentrazione, consistente nell’acquisto da parte di Gestelevision Telecinco, s.a. (società controllata da Mediaset) del controllo esclusivo di Sociedad general de television Cuatro, s.a.u. attraverso l’acquisto del 100% del suo capitale sociale.
Mentre è iniziato apparentemente in maniera indolore lo switch-off dell’Area Tecnica 3, costituita da Lombardia e Piemonte orientale (i veri problemi sono attesi quando switcherà l’area calda, contraddistinta principalmente dalla postazione di Valcava), il MSE-Com ha convocato il tavolo tecnico delle aree tecniche 5 (Emilia Romagna), 6 (Veneto) e 7 (Friuli Venezia Giulia).
Telecom Italia Media ritiene che la cessione delle frequenze in ambito tv del cosiddetto dividendo digitale subiranno ritardi a causa di numerosi ricorsi al giudice amministrativo avanzati dagli operatori di rete insoddisfatti delle assegnazioni.
Aumenta il distacco tra Sky e Mediaset Premium? Probabilmente. E ancora per via della qualità della programmazione. Il nuovo numero di Sky Life (il magazine della tv satellitare) introduce alcune delle novità che si inseriscono in più ampio progetto di offerta televisiva che conoscerà il suo splendore il prossimo anno.
Il Garante della privacy è intervenuto sulla questione della lista dei morosi pubblicata sul sito web del comune di Pont-Saint-Martin, aprendo un’apposita istruttoria sulla diffusione dei nomi di chi non è in regola con il pagamento della retta dell’asilo.
Gli investimenti nel mercato pubblicitario in Italia cresceranno di oltre il 3% nel 2010 e di circa il 2% nel 2011 e si concentreranno soprattutto su internet e televisione.
Si è tenuto ieri a Roma il convegno Asstel – quella che è stata ribattezzata come la prima vera assise italiana degli operatori telefonici – che ha visto la partecipazione, oltre che dei player delle tlc, di esponenti del mondo industriale e confindustriale, della politica e dei sindacati.
La Commissione europea ha oggi deciso di chiedere all’Italia di modificare la sua attuale legislazione relativa ai radioricevitori per renderla pienamente conforme alle norme europee in materia di libera circolazione delle merci.
La pubblicità trasmessa nel 2010 nell’orario del Tg1 (prima e dopo il notiziario) risulterebbe essere in netto calo rispetto al periodo luglio – settembre 2009. 
Inviata oggi dall’Agcom al Comitato per l’applicazione del codice di autoregolamentazione in materia di rappresentazione di vicende giudiziarie nelle trasmissioni televisive una comunicazione sugli aspetti mediatici connessi all’omicidio di Sarah Scazzi.
Lo scorso 4 ottobre, il Sole 24 Ore ha riportato i dati di Assocomunicazione e del centro media Initiative, circa la diffusione dell’advertising sui media locali (tv, stampa, radio).
Non è solo duopolio, almeno nell’ambito degli investimenti pubblicitari televisivi. Dopo l’annus horribilis 2009, in cui il settore ha generalmente subito una drammatica contrazione, quest’anno si comincia a vedere la luce in fondo al tunnel. L’equilibrio complessivo sembra però essere in fase di riassestamento.
Sono stati diffusi ieri i dati del rapporto “Italiani&Informazione”, nell’ambito dell’Osservatorio Capitale Sociale della Demos&Pi di Ilvo Diamanti.
Da qualche settimana Luca Telese (foto), giornalista del Fatto Quotidiano ed ospite telefonico fisso della trasmissione serale di Radio 24, La Zanzara, condotta da Giuseppe Cruciani, non va più on air, per decisione dell’emittente, in seguito ad una battuta pesante nei confronti di Emma Marcegaglia (foto), presidente di Confindustria ed editore della radio.
""E’ auspicabile avviare una revisione dei limiti delle emissioni di elettrosmog imposte all’Italia". Lo ha detto l’amministratore delegato di Telecom Italia Franco Bernabe’ nel corso di un convegno dell’Asstel.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Send Mail 2a1 - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 577 del 03/11/2010

Non perdere le novità: iscriviti ai canali social di NL su Facebook e Telegram. News in tempo reale

Ricevi gratis la newsletter di NL