NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011
L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha avviato oggi le procedure per l’asta delle frequenze del dividendo digitale che dovrebbe fruttare al governo 2,4 miliardi di euro.
 
Il gruppo Mediaset valuterà la questione dei diritti tv sul calcio di Dahlia nel caso in cui, a causa del suo scioglimento, questi dovessero tornare alla Lega Calcio.
 
In Nord Italia continuano i problemi legati al digitale terrestre e montano le proteste dovute alle difficoltà di ricezione. Sotto accusa è ancora una volta la RAI, anche se questa volta la concessionaria pubblica non è l’unico operatore ad essere bersagliato dalle contestazioni.
Su disposizione del ministro allo Sviluppo Economico Paolo Romani, gli uffici del dicastero di via Veneto hanno preso contatto con i vertici dell’emittente Dahlia Tv per un primo esame delle difficoltà in atto e per verificare col management dell’azienda le intenzioni degli azionisti.
Il governo ci ha ripensato sui tagli dei contributi all’editoria inizialmente previsti dal D.L. Milleproroghe. Così, nella versione finale del provvedimento (quella pubblicata in G.U.) sono stati recuperati 35 mln di euro dei 50 mln cancellati all’editoria e salvati integralmente i 45 mln destinati alle rtv locali dalla legge di Stabilità.
 

Nel 2010 ci hanno lasciato molti pionieri delle Tv private locali. Oltre a Carmelo Recca (TeleIblea) e a Renzo Villa (Telealtomilanese ed Antenna 3 Lombardia) ci ha lasciato anche Enrico Bonelli.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011
Basta carte prepagate, che creano un pacco abbonati instabile e troppo soggetto a variazioni periodiche. È questo, in sostanza, il diktat autoimposto da Piersilvio Berlusconi per il nuovo anno di Mediaset Premium.
Viktor Orban, il presidente ungherese che ha promosso la legge che dal primo gennaio, di fatto, ha messo in moto un organismo di controllo governativo sulla stampa, ha aperto al dialogo con l’Unione Europea, che aveva duramente criticato il provvedimento.
E’ stato pubblicato nella GU n. 4 del 7 gennaio 2011 il Regolamento Agcom concernente la trasmissione di brevi estratti di cronaca di eventi di grande interesse pubblico.
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 dicembre 2010 il Decreto Legge n. 225, contenente una serie di proroghe di termini in scadenza.
L’auto connessa è una delle nuove frontiere esplorate al CES di Las Vegas, dove l’europea Parrot ha presentato un concept per il car entertainment – una vera e propria autoradio ibrida che mescola funzionalità di app, Web radio, navigatore, sistema vivavoce e player mp3 – che verrà concretizzato in un prodotto commerciale nei prossimi mesi.
“I lavoratori di RaiWay che stanno garantendo, con alti standard qualitativi, il passaggio al digitale terrestre, temono per il futuro del servizio pubblico e di conseguenza per il loro posto di lavoro".
Al 1° gennaio 2011 le domande di disoccupazione ordinaria, di mobilità ordinaria e di accentramento della posizione contributiva potranno essere presentate all’INPS esclusivamente per via telematica.
Nel corso del biennio 2009/2010, particolare rilevanza nell’ambito della giurisprudenza tributaria ha assunto l’istituto giuridico dell’abuso del diritto che i giudici hanno desunto (non senza mutuare taluni principi dagli interventi della Corte di Giustizia UE) dall’art. 37 bis del D.P.R. n. 600/1973 rubricato «Disposizioni antielusive».
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Con risoluzione l’Agenzia dell’Entrate ha chiarito il regime di deducibilità delle spese di manutenzione nell’ambito del rapporto di concessione.
A partire dal 1° gennaio 2011, i pagamenti delle sanzioni comminate dall’Autorità in materia di concorrenza e di tutela del consumatore, potranno essere effettuati con il modello "F24 Versamenti con elementi identificativi", utilizzando gli stessi codici tributo (752T, 753T, 760T e 761T ), attualmente in uso con il modello F23.
Con l’obiettivo di promuovere interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, l’INAIL ha previsto l’assegnazione alle imprese di un contributo per il finanziamento di progetti di investimento, di formazione e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
Le prime forze politiche italiane a capire l’importanza strategica delle radio libere furono indubbiamente quelle della sinistra. Quasi in ogni capoluogo di provincia italiano già nel 1976 c’era infatti almeno una stazione radio collegata in modo più o meno deciso alle espressioni politiche o sindacali di sinistra.

Siamo in uno di quei periodi in cui il digitale terrestre radiofonico è nuovamente scomparso di scena. Nessuno ne parla più, forse perché ormai, per tutti, digitale terrestre è sinonimo di tv, oppure perché, più probabilmente, non se ne sente la necessità.

Il Consiglio di Stato è intervenuto in chiave chiarificatrice sulla tematica relativa agli effetti del silenzio assenso, introducendo una lettura dell’istituto che impone alla P.A. una successiva attività istruttoria al fine di scongiurare la formazione degli effetti ex art. 20 L. 241/1990 a seguito della sospensione giudiziale di un provvedimento amministrativo.
Nel gennaio 2011, Radio Gemini One, la storica radio libera torinese nata nell’agosto del 1975, è risorta in FM per la terza volta.
Il modulo DAB, DAB+ e DMB-Radio slave dalle alte prestazioni di Frontier Silicon farà della radio digitale uno standard in tutti i prodotti audio per i consumatori.
L’era digitale, nella fascia veneta orientale, al confine con il Friuli Venezia Giulia, è iniziata decisamente con il piede sbagliato.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 587 del 12/01/2011