NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011

newsletter newsline logo - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011 newsletter title - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011 newsletter topright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011
Le risposte rese nei giorni scorsi (cfr. precedente articolo) dal Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni hanno consentito di chiarire alcuni punti un po’ oscuri dei bandi relativi all’assegnazione dei diritti delle frequenze radiotelevisive nelle regioni Liguria, Toscana e Umbria.
 
Il beauty contest sa d’ha fare e la marcia d’avvicinamento al grande regalo pubblico a Rai e Mediaset procede spedita.
 
Con deliberazione n. 1268 del 5 settembre 2011, la Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha approvato un bando volto all’erogazione di contributi per sostenere la transizione alla tecnologia digitale terrestre da parte delle emittenti tv locali.
I continui rilanci dell’asta delle frequenze per il dividendo esterno del DTT, che vedono protagonista la banda degli 800 MHz e hanno ormai raggiunto la ragguardevole cifra di 3,3 miliardi di euro, spingono gli osservatori a interrogarsi sui futuri modelli di business che consentiranno agli operatori di rifarsi in tempi ragionevolmente brevi dell’ingente investimento.
C’e’ il parere favorevole della giunta regionale dell’Umbria al piano approvato dall’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni per l’assegnazione delle frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre in Umbria, Liguria, Toscana, Marche e provincia di Viterbo e che prevede 29 frequenze, di cui 18 destinate alle emittenti locali.
 

“L’asta per le frequenze analogiche liberate dal passaggio al digitale terrestre ha superato ormai ogni aspettativa con offerte che negli ultimi giorni hanno raggiunto un valore superiore ai tre miliardi di euro.
  newsletter bottomright - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011
”Ci auguriamo che le gare per le frequenze finiscano presto”. Lo ha detto a Trieste l’a.d. di Telecom Italia, Marco Patuano, a margine di ”Working Capital”.
Si è conclusa ieri sera alle ore 18.50 la quattordicesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600 MHz.
E’ on line il bando della nuova edizione del Concorso Nazionale “La P.A. che si vede – la tv che parla con te”, indetto dal Ministero per la PA e l’Innovazione e promosso dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti e da Formez PA.
"Una percentuale molto significativa di ascoltatori della radio è probabilmente concentrata su determinati network o stazioni, che sanno come fidelizzare audience di grandi dimensioni, magari per raggiungere i loro legittimi obiettivi pubblicitari".
Il Sole 24 Ore, nel periodo marzo-agosto di quest’anno, ha venduto in edicola il 23 per cento di copie in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Una tendenza fortemente positiva confermata anche sul fronte internet da www.ilSole24Ore.com.
Il Consiglio dei ministri, nella riunione dell’8 settembre 2011, ha approvato un disegno di legge costituzionale che disciplina il procedimento di soppressione della provincia quale ente locale statale.
E’ in vigore, con le modifiche introdotte nel corso dell’esame parlamentare, la manovra bis. La legge di conversione del decreto legge 138/2011 recante «Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo.» è stata infatti pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 16 settembre 2011 (Legge di conversione 14 settembre 2011, n. 148).
Si è conclusa alle ore 18.10 di ieri la quattordicesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
Il Tribunale di Milano ha accolto le richieste del Gruppo Mediaset e ha stabilito che la diffusione non autorizzata di video televisivi di Mediaset da parte della società "Yahoo! Italia" costituisce violazione del diritto di autore.
Si può dir tutto, fuorché sostenere che Michele Santoro non sia uno che quando si mette una cosa in testa la fa.
On line il nuovo bollettino della Autorità garante per la concorrenza ed il mercato
Si è conclusa oggi alle ore 14.30 la tredicesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
Dalla Regione Emilia Romagna 1,8 milioni di euro di contributi a disposizione delle emittenti televisive emiliano romagnole per sostenere i loro investimenti nella transizione dall’analogico al digitale terrestre.
Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato che il decreto-legge 13 agosto 2011 n. 138, recante “Ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo”, con le modifiche apportate dalla legge di conversione 14 settembre 2011 n. 148, è stato inviato per la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 16 settembre 2011.
E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 213 del 13 settembre il Bando per l’erogazione dei contributi alle emittenti televisive locali per l’anno 2011, nel quale viene confermata la disciplina dettata per l’anno precedente.
I carabinieri hanno denunciato alla Procura di Palermo con l’accusa di radiodiffusione abusiva un disoccupato di Borgetto, S.G., di 53 anni.
Il passaggio al digitale terrestre in Umbria iniziera’ il 17 novembre nei comuni di Castiglione del Lago, Citta’ della Pieve, Magione, Paciano, e Panicale e si concludera’ in diversi comuni della provincia di Terni il 30 novembre.
L’art. 39, comma 12, del D.L. n. 98/2011 convertito con modifiche dalla L. n. 111/2011, consente al contribuente di definire la lite insorta con l’Erario pagando un forfait prestabilito secondo i parametri contenuti nello stesso provvedimento legislativo.
Si è conclusa alle ore 18.00 di ieri la dodicesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
Bando di concorso per l’attribuzione di contributi per l’anno 2011 alle emittenti tv locali ex art. 1 del Decreto del Ministero delle Comunicazioni 292/2004 recante nuove norme per la concessione alle emittenti televisive locali dei benefici ex art. 45, c. 3, L. 448/1998.
”Uno stimolo alla Giunta regionale a fare di piu’ e meglio”. Cosi’ Pieraldo Ciucchi, consigliere regionale socialista, motiva la sua astensione sul progetto di legge, approvato dal Consiglio regionale della Toscana, che recava il titolo ”Misure urgenti per la transizione al digitale terrestre”.
Disposizioni di attuazione della disciplina in materia di comunicazione politica e di parità di accesso ai mezzi di informazione relative alla campagna per le elezioni del presidente della Giunta Regionale e del Consiglio Regionale del Molise per i giorni 16 e 17 ottobre 2011.
L’Algeria, unico Paese al mondo dopo la Corea del Nord (governata da un severo regime comunista) ad avere una sola emittente controllata dal potere centrale, ha deciso con una riforma, sebbene assai tardiva, all’apertura dei canali televisivi privati come è avvenuto in Tunisia, in Marocco ed in Libano.
Si è conclusa alle ore 18.05 l’undicesima giornata di asta per l’assegnazione delle frequenze in banda 800, 1800, 2000 e 2600.
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 213 del 13 settembre 2011 è stato pubblicato il decreto ministeriale 17 giugno 2011 di approvazione del nuovo bando di concorso per l’attribuzione di contributi, per l’anno 2011, alle emittenti televisive locali.
printfriendly pdf button - NEWSLINET.IT: Newsletter n. 623 del 21/09/2011